Stampa

Vymarna la Fata del Monte Acero

La leggenda
Un'antica leggenda mediovale racconta che sul Monte Acero avevano stabilito la loro residenza un gruppo di fate e che queste, per approvigionarsi di acqua dal sottostante Titerno, calassero un secchio legato a un filo di capello.
La leggenda tra spunto dalla presenza di una grotta, detta "delle fate", probabilmente un tempio sotterraneo del periodo sannita, e da un tratturo, visibile sulle pendici del monte, che, complice una emanazione di gas sulfureo, risulta tutt'oggi privo di vegetazione.

michela palmieri fata

L'Artista
Michela Palmieri
è il nome dell'artista italiana che grazie alle sua fantasia e affinata tecnica nel trucco, si trasforma in una bellissima fata.
Un personaggio di recente nascita ma allo stesso tempo già molto acclamata e ricercata sopratutto nell'italia meridionale.
Michela, nonchè "la fata", è anche ben conosciuta per le sue eccelse creazioni e partecipazioni a manifestazioni dedicate al Body Painting.
Visita la pagina Facebook della Fata del Monte Acero

Da cosa nasce l'idea di questo personaggio della Fata del Monte Acero?
nasce da una leggenda che tutt'oggi raccontano i nostri nonni tale leggenda narra che su questo monte appunto il Monte acero che si trova a Faicchio vivessero una colonia di fate non so di preciso a quale periodo del medioevo si riferisce questa leggenda che racconta di queste fate che vivevano sul monte acero,questi esseri erano ritenute delle guaritrici infatti sfruttavano le tantissime erbe officinali di cui il monte acero e ricco. Preparavano delle pozioni ma in realtà erano solo delle miscele di erbe che portavano dei benefici alla salute, oltretutto si narra che queste fate avessero dei capelli lunghissimi ai quali legavano un secchio calandolo giù nel fiume sottostante al monte per attingere l'acqua,erano anche dei personaggi di bell'aspetto e ancora oggi la leggenda parla di una grotta che si trova appunto sul Monte acero dove ancora oggi è possibile ammirare questa grotta, si dice che attorno all'entrata all'ingresso della grotta non cresca neppure un filo d'erba. Questa leggenda mi ha sempre affascinato fin da quando la mia nonna me la raccontava da piccolina è tuttora me la racconta, mi ha affascinato così tanto che ho deciso di rievocare uno di questi personaggi appunto la fata vymarna che rappresenta la fata dei boschi la signora dei boschi essendo questo monte ricco di vegetazione e di boschi,i mi è sembrato il personaggio più adatto al mio mondo di colori che è la bodyart l'arte che si occupa proprio della pittura sul corpo un'espressione d'arte molto fantasiosa molto estrosa e molto adatta a un personaggio come quello della fata che si circonda appunto di bellezza magia e colori.

Fonte: Vymarna la fata del monte Acero


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

JT4 portata David Hemmings ghiaccio Nuvole incrociato Eugene Levy Argonauti 1/4 Paleo-proterozioca Lenny Kravitz Laura Morante ottimizzare Chiara frequenze fossili viventi Packet HD 1080 spettrali mod_rewrite.c proteine Juentai Malattia di Chagas rete vino bianco Rai Sport Taxi PWS isolante HTML valvolare Friuli Venezia Giulia Lorenzo Fragola Morris Worm trasmissione sanitario Gemma Ward canzone Tracking Number Italia legno Hidetsugu Yagi Diane Kruger focaccia al formaggio volta celeste cavalla reset Paracheirodon axelrodi Cassini Pecilidi ovovivipari SpeedTest maki Trasponder Copernicus analisi spettroscopica Maria De Filippi Numero Verde Samm Levine codice primo punto di Ariete INTELSAT SOA fsx Windows 8 Multiple Frequency Shift Keying motori Leonidi Argento acero Siberian Husky Giacomo Ciarrapico inward link Kim Raver killer armadio 5 Watt crateri marini polipi 112 decoder reattanza induttiva ripetitore scala Mercalli pezzi MS DOS Kim Neve POP Jonah Hill bruschette erbivori estive inerte RNA bilaterale countdown DOCX Beatrice ESA webcam ip-camera carta lunare Caterina Guzzanti massa peperone tigre alcaloidi dominio manutenzione modulare LT898UV radiotelescopi Glonass insetto scalare Miriam Leone Condivisione giglio di Sant'Antonio Sherri Shepherd Mar Mediterraneo albero aquila tonno capraia Carciofi tentacoli cavo mf ping POLMAR top crime Giordano Bruno lp mulo 5G infiammabili RAM Zermatt bellezza spaziale XVGA apollo 11 pre-pagata Psicologo ananas Liridi Cassino Elio E Le Storie Tese citare Polpo Anelli Blu Guardia Costiera