Triangolo del fuoco - Ossigeno Calore Combustibile

Come avviene un incendio? come viene innescato un fuoco? quali sono gli elementi che ne provocano la causa?

La risposta si può tranquillamente racchiudere nel triangolo del fuoco, il termine usato per rappresentare il processo chimico fisico della combustione.

triangolo del fuoco ossigeno combustibile calore

I lati del triangolo rappresentano i tre elementi necessari per la combustione:

  • combustibile: qualsiasi sostanza capace di infiammarsi, organica o inorganica
  • comburente: usualmente l'ossigeno
  • fonte d'innesco: sorgente che apporta di calore al sistema
  • principio chimico: il principio di autocatalisi che si interpone tra il combustibile e la fiamma

Quando uno dei tre elementi della combustione viene a mancare, questa non avviene o se già in atto, il fuoco si estingue.
Quindi per ottenere lo spegnimento dell'incendio si può ricorrere ai seguenti sistemi:

  • esaurimento del combustibile: allontanamento o separazione della sostanza combustibile dal focolaio dell'incendio;
  • soffocamento: separazione del comburente dal combustibile o riduzione della concentrazione del comburente in aria;
  • raffreddamento: sottrazione del calore fino a ottenere una temperatura inferiore a quella necessaria al mantenimento della combustione.

Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!