Storico Carnevale di Ivrea

Lo Storico Carnevale di Ivrea è un evento unico, riconosciuto come manifestazione italiana di rilevanza internazionale, come da comunicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 27.09.1956 (foglio n. 02999/894 di prot.), un “sogno” che si manifesta ogni anno portando nelle vie e nelle piazze della città di Ivrea storia, tradizione, spettacolo, emozioni e grandi ideali. In questo evento storia e leggenda si intrecciano per dar vita ad una sequenza spettacolare che travalica e fonde i secoli.

Lo spirito dello Storico Carnevale vive nella rievocazione di un episodio di affrancamento dalla tirannide, che si fa risalire al medioevo: un barone che affamava la Città venne scacciato grazie alla ribellione della figlia di un mugnaio che non volle sottostare allo jus primae noctis e che accese la rivolta popolare. In questa rievocazione il Carnevale si rinnova ogni anno come grande Festa Civica durante la quale la comunità di Ivrea celebra la propria capacità di autodeterminazione.

L’eroina della festa è la Mugnaia, al suo fianco il Generale, che fin dai primi anni dell’800 ha il compito di garantire un corretto svolgimento della manifestazione, insieme al suo Stato Maggiore Napoleonico, composto da valenti Ufficiali a cavallo e graziose Vivandiere.

Completano la galleria dei personaggi storici il Sostituto Gran Cancelliere, il Magnifico Podestà garante della libertà cittadina, il Corteo con le Bandiere dei Rioni rappresentati dagli Abbà ed i Pifferi e Tamburi.

A riempire di colori e profumi la città, vi è poi la famosa e spettacolare Battaglia delle Arance, momento di grande coinvolgimento e forte emozione, rievocazione della ribellione popolare alla tirannia.

Nella battaglia il popolo, rappresentato dagli aranceri a piedi sprovvisti di qualsiasi protezione, combatte a colpi di arance contro le armate del Feudatario, rappresentate da tiratori su carri trainati da cavalli, che indossano protezioni e maschere che ricordano le antiche armature.

In segno di partecipazione alla festa tutti i cittadini ed i visitatori, a partire dal Giovedì Grasso, scendono in strada indossando il Berretto Frigio, un cappello rosso a forma di calza che rappresenta l’adesione ideale alla rivolta e quindi l’aspirazione alla libertà, come fu per i protagonisti della Rivoluzione Francese.

Per maggiori informazioni vai al sito della manifestazione



Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

balun AFSK Telescopio DNS Primario allunaggio induttanza Annet Mahendru centro commerciale pizzette offerta orbita geostazionaria Kevin Hart 2G Valtournenche SXGA hard disk RFC network adapter 5G Presidente USA parabola sbrinare farciti Alessandro Cattelan scala Mercalli DVR Giulio Cesare saetta calzature Maria De Filippi Transazione tariffe 4G rapporto pescare peso AMTOR manuali AIR Michael Elphick 1420 IARU onde riflesse GNSS 3G upload ponti ripetitori Norman Matlock fiumi frequenze radioamatoriali app Xbox Mar Mediterraneo Papiliochromis ramirezi lago riflettore Russell Crowe Argento Robin Williams Cacciatorpediniere seguenza energia elettrica COA Full duplex soccer Santa Margherita Ligure revoca PNG Palermo Madrid Angela Finocchiaro Monferrato hotbird sosta Sicilia stufa elettrica portante spettrali Bitcoin streaming Apodis metano Ricevere Annalisa mobile Martin Scorsese Zoe Saldana fagioli lampadina TNT SRV radiantismo Oscar 2016 colonna Connie Nielsen NO-ip Tunisi office reattanza capacitiva mf Ian McShane Freud Cicerone A1 bolletta UNESCO Filetype olimpo Spacecraft Julie Dreyfus grid-connected Meteo Satellite 1/2 Goran Visnjic limite prefisso procarioti J. B. Smoove Saturn V Costituzione maki Vymarna motori di ricerca Edward Whymper La2 giglio candido simbolo apollo lombardi Diretta Aeroporto orientare pollastra ricerca saldo disponibile Webmaster omnidirezionale Via Lattea Robert De Niro differenza di potenziale Api nafta CL-415 stivaletti nazionale italia Zermatt Ray Winstone Nuvole registrare video ridimensionare elemento oggettivo