Rimessaggio invernale motore fuoribordo

Se possiedi una barca o un gommone con motore fuoribordo che sia 2 o 4 tempi, quando finisce la stagione estiva e non intendi usarlo fino alla prossima estate, è bene che tu faccia il rimessaggio invernale al motore, ovvero una serie di piccole operazioni atte a prevenire inconvenienti anche seri e a preservare il motore.

Assicurati di avere a portata di mano:

  • olio motore (per motori marini)
  • cuffie per lavaggio motore e una tubo dell'acqua (oppure un bidone grande per contenere il gambo del motore)
  • utensili vari

Il motore marino è una di quelle cose che meno si usano e più si guastano. Ciò è dovuto principalmente al sale dell'acqua di mare che cristallizzandosi provoca numerosi inconvenienti: l'ostruzione dei condotti di olio, benzina e acqua, il deteriorarsi delle guarnizioni o il bloccaggio di qualche ingranaggio, come la manopola cambio marcia indietro. Una scarsa manutenzione porterà inevitabilmente a uno di questi problemi, con conseguente spesa per le riparazioni o improvviso guasto in mare.

La cosa più importante è fare girare il motore in acqua dolce per almeno venti minuti. Prendi le cuffie e collegale a un tubo d'acqua corrente (dolce), posizionale sulle fessure delle prese dell'acqua di raffreddamento situate alla fine del gambo del motore (vicino all'elica), apri il rubinetto e metti in moto.
in alternativa puoi immergere il gambo del fuoribordo in un bidone con "acqua 
dolce e senza sapone". Assicurati di alternare tutte le marce (compreso il folle) durante l'operazione.  Più tempo lascerai acceso il motore, più l'acqua che circola all'interno provvederà a pulirlo dal sale e da altre impurità come la sabbia.

Ora spegni, togli la calotta del motore (attenzione alle parti calde), svita le candele e controlla il loro stato, in tal caso provvedi alla loro sostituzione.
Prima di rimontarle spruzza all'interno del condotto delle candele un po' di olio, con lo stesso lubrifica la filettatura delle candele e infine avvitale leggermente.

A questo punto provvedi ad "ingrassare" con del grasso nautico tutte le parti meccaniche, ingranaggi, bulloni, dadi, mozzo elica, etc; e con appositi prodotti, tutte le parti elettriche.

Ora il tuo motore è pronto al riposo invernale.


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Kate Williams horror serie Ancona temperatura elettricità onde ionosferiche moquette Sardegna portante DOUGLAS LNB Drago di Komodo Nino Bixio patriota Farming potenza corrente elettrica David Huddleston impianto fotovoltaico Toni Laura Morante Reagan Terni modulazione flat Carla Gugino jolly Piombo geolog Continuous Wave verdure Cassini nafta vetro Bancomat Super TAI UDP Tunis Libero Bortolazzi Radio resistenza elettrica Repubblica Torino Husseini canapa metano SMS Mare Tranquillitatis Aculei significato dati Bluetooth Simon J. Smith Delta Aquaridi John Lithgow decolleté Corrado Fortuna abyangam pioggia 5G dominio Kennedy dimensione semi Morris Worm compagnie aeree CNAME Alfonso XII di Borbone giglio candido rpm Privacy romagnoli Repellente avaria Christopher Nolan asparagi verdi Corrado Guzzanti Orionidi Kenwood Filosofo raggiera parabolica istruzioni cavolfiore Riccardo De Filippis recchelini olio Hotel valvolare bureau Wes Bentley Modem Router Wi-Fi Coridoras Feld-Hell 5895 CB carta prepagata montatura Ennio Morricone Winsock Benjamin Whitrow geometriche idrocarburi Brando Quilici neve Jennifer Lawrence rivista programmazione apple Mosca Carnaria parcheggio fuoco giglio di San Luigi automatico deceduto birra Azzorre Amateur TeleVision orsi popolarità lugano SXGA Latina top secret Cieli Immensi Antonov disabilitare processi lampadina Djimon Hounsou durata parabola lavatrice John Goodman conquistatore illuminatore Customer Center RadioDue Mattarella biscotti Biography ASCII asparagi tela galassie Zermatt differenza Canale 16 Abomination