Stampa

Rete Idrica Antincendio, Idranti e Naspi

La rete idrica antincendio può essere collegata direttamente, o a mezzo di vasca di disgiunzione, all’acquedotto cittadino. La presenza della riserva idrica è necessaria se l’acquedotto non garantisce continuità di erogazione e sufficiente pressione”. In questo secondo caso “le caratteristiche idrauliche richieste agli erogatori (idranti UNI 45 oppure UNI 70) vengono assicurate in termini di portata e pressione dalla capacità della riserva idrica e dal gruppo di pompaggio.

rete idrica antincendio idranti naspi

Tipi di Idranti:

  • idrante a muro: apparecchiatura antincendio composta essenzialmente da “cassetta (o da un portello di protezione), supporto della tubazione, valvola manuale di intercettazione, tubazione flessibile completa di raccordi, lancia erogatrice
  • idrante a colonna soprasuolo: apparecchiatura antincendio, permanentemente collegata a una rete di alimentazione idrica, costituita da una valvola alloggiata nella porzione interrata dell’apparecchio, manovrata attraverso un albero verticale che ruota nel corpo cilindrico, nel quale sono anche ricavati uno o più attacchi con filettatura unificata. Per ciascun idrante deve essere prevista almeno una dotazione di una lunghezza unificata di tubazione flessibile, com-pleta di raccordi e lancia di erogazione” (dotazione ubicata in prossimità degli idranti)
  • idrante sottosuolo: apparecchiatura antincendio, permanentemente collegata a una rete di alimentazione idrica, costituita da una valvola provvista di un attacco unificato ed alloggiato in una custodia con chiusino installato a piano di calpestio. La posizione degli idranti sottosuolo deve essere adeguatamente indicata; devono inoltre porsi in atto misure per evitare che ne sia ostacolato l'utilizzo

I naspi sono invece un’apparecchiatura antincendio costituita da una bobina mobile su cui è avvolta una tubazione semirigida collegata ad una estremità con una lancia erogatrice. Il documento ricorda che per “l'impiego anche da parte di personale non addestrato”, i naspi sono un'alternativa agli idranti soprattutto per le attività a minor rischio. Tuttavia hanno prestazioni inferiori rispetto agli idranti. In alcune attività a basso rischio “possono essere collegati direttamente alla rete idrica sanitaria”.

Dove e come vanno posizionati gli idranti a muro e naspi?

  • devono essere posizionati in modo che ogni parte dell'attività sia raggiungibile con il getto d'acqua di almeno un idrante/naspo
  • in generale è ammissibile considerare che il getto d'acqua abbia una lunghezza di riferimento di 5 m
  • il posizionamento degli idranti a muro e dei naspi deve essere eseguito considerando ogni compartimento in modo indipendente
  • gli idranti e/o i naspi devono essere installati in posizione ben visibile e facilmente raggiungibile
  • preferibilmente posizionati in prossimità di uscite di emergenza o vie di esodo, in posizione tale da non ostacolare l'esodo
  • le caratteristiche della rete idranti sono fissate dalla norma UNI 10779

Fonte: Puntosicuro.it


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

simbolo Aristofane Pianeta rosso SimCity 4 UNESCO artista autogrill saetta fulminazione Anubias deionizzata costellazioni prodotto Amateur TeleVision Kate Williams truffe Batteri incrociato target calcio gas Edward Whymper Apollo 17 meta tag Ludovico Caldarera VHF turbogas Digital / Analog Martin Freeman quotazioni acciaio vegetale abilitare processi separazione dea Ardalfjord Mattel polpette alici Joomla Chris Miller vallata Hiroshima massaggio Costo HEX screenshot imbarcazioni Luca Parmitano radiotelescopi malta spinta messaggio disma Kevin Hart username ricetta diodo diamentro gomma Avvio motore Trump Binocolo World Cup online detersivo tigre tallone fiumi carta kraft RST Libero grid-connected Seconda guerra mondiale Svalbard stazione Winsock Cedric the Entertainer Umbria olio pezzi AOR Samm Levine Samuel L. Jackson fab four orzaiolo Gelido aperto Luke Evans gommino tegame indice allerta telecamere navicella mods tag Persefone Tom McGrath Ellen Burstyn losio 90 Amy Adams bassa connettori bilaterale Multiple Frequency Shift Keying configurazione milano prefissi NASA Fabrizio Bentivoglio Sahara tebe lavabo Superficie Colisa lalia costellazione Mickey Rooney priorità Morgan e Bluvertigo Alfa Centauri Morris Worm medusa sub-audio vegetali Neri Parenti DNS Primario PORTATILE Leone canale 5 Esquilino combinato Husky siberiano Platy Ricevere 5895 alghe ENEL nofollow Shanghai-Pudong apollo 11 Giordano Bruno Alfonso XIII di Spagna diesel Johnny Depp 105 sitebook UMTS Eta Aquaridi Hadrumete