Radiofaro VOR Radiosentiero omnidirezionale in VHF


Il VOR-DME è il sistema standard ICAO di navigazione a corto e medio raggio, sulle cui stazioni a terra è costruita la fitta rete di aerovie che convogliano la totalità dei traffico commerciale civile, e buona parte di quello militare. Il sistema consente al pilota di conoscere in ogni istante la sua posizione tramite un rilevamento fornito dal VOR, e la distanza lungo di esso fornita dal DME (non verrà trattato).

IL VOR:
Il VOR (VHF Omnidirectional Range), o Radiosentiero Omnidirezionale in VHF, è il sistema di radioguida internazionalmente accettato fino dal 1949 come standard per la navigazione a corto raggio.
I radiofari VOR, oltre a non andare soggetti ad alcuno dei disturbi caratteristici delle trasmissioni in onde lunghe e medie, offrono informazioni per la navigazione lungo tutti i 360 QDR che originano dalla stazione (da qui l'omnidirezionalità del sistema), QDR che in questo caso sono chiamati radiali.

LE STAZIONI A TERRA:
Sappiamo dalla prima sezione che le stazioni VOR emettono un'onda portante in VHF compresa nella banda che vada 108.00 a 117.95 MHz, con intervalli di 50 KHz. Dei 200 canali resi così disponibili, 40 (da 108. 10 a 111.95 con primo decimale dispari) sono riservati agli impianti ILS (Instrument Landing Sistem).
L'emissione delle stazioni VOR, oltre ai segnali di navigazione, porta con sé il segnale di identificazione, costituito da due o tre lettere trasmesse in alfabeto Morse a intervalli di circa 5 secondi. Inoltre può portare eventuali trasmissioni in radiotelefonia (voice) volte a diffondere informazioni meteo, informazioni ATIS, ecc.

A seconda delle loro caratteristiche e dello scopo per il quale vengono installate, le stazioni VOR sono classificate come segue:

  • HVOR, o stazioni VOR di navigazione ad alta quota, generalmente utilizzate per la determinazione delle aerovie nello spazio aereo superiore. Operano nella banda da 112.00 a 117.95 MHz con decimali sia pari sia dispari con potenza di emissione di 200 watt.
  • LVOR, o stazioni VOR di navigazione a bassa quota, generalmente utilizzate per la determinazione delle aerovie nello spazio aereo inferiore. Operano nella banda da 112.00 a 117.95 MHz con decimali sia pari sia dispari con potenza di emissione di 200 watt.
  • TVOR, o stazioni VOR terminali, generalmente utilizzate per le procedure di avvicinamento strumentale. Operano nella banda da 108.00 a 111.85Mhz con primo decimale pari e con potenza di emissione di 50 watt.