Patenti RTF - Certificato limitato di radiotelefonista

Il certificato limitato di radiotelefonista è una certificazione necessaria per l'utilizzo di apparecchiature ricetrasmittenti VHF a bordo di imbarcazioni o navi; essa è regolata dall'art. 165 del Codice di comunicazioni elettroniche.

Esistono due tipologie di tale certificato:

  • per impianti con potenza fino a 60 watt su navi di stazza lorda inferiore alle 150 tonnellate (ottenibile senza sostenere esami);
  • per ogni tipo di impianto installato su navi di stazza lorda inferiore a 1600 tonnellate (rilasciato dopo il superamento di un esame).

Entrambi i certificati vengono emessi dalle sedi regionali del Ministero delle Comunicazioni: nel caso del certificato senza esami, è sufficiente presentare la domanda al suddetto Ministero; nell'altro caso, la domanda va presentata alla capitaneria di porto, nella cui sede si svolge anche l'esame.

Ai possessori di natanti che intendono installare un apparato Vhf a bordo (fisso o portatile) la licenza di esercizio è rilasciata direttamente dall'Ispettorato Regionale delle Comunicazioni, del luogo di residenza del richiedente. Il medesimo Ispettorato provvede anche ad assegnare un nominativo di chiamata valido indipendentemente dal natante in cui l'apparato viene installato. In sintesi è stata istituita una licenza Rtf personalizzata che, contrariamente alle imbarcazioni, non ha alcun collegamento con l'unità e può quindi essere installato su qualsiasi natante. Anche gli apparati di queste unità possono essere utilizzati per la corrispondenza pubblica ovvero soltanto per i casi di emergenza e soccorso.

Per ottenere la licenza Rtf per le navi e le imbarcazioni da diporto, la domanda, corredata dalla dichiarazione di conformità va intestata all'Ispettorato Regionale delle Comunicazioni competente per territorio e presentata tramite l'Ufficio di iscrizione dell'unità che provvede all'assegnazione del nominativo internazionale, al rilascio della licenza Rtf provvisoria e a trasmettere la documentazione all'Ispettorato stesso, ai fini del rilascio della licenza definitiva. La licenza provvisoria non ha un limite temporale ma è valida fino alla consegna di quella definitiva. La licenza (con le caratteristiche tecniche del Vhf) è riferita all'apparato installato a bordo sia che venga impiegato per il traffico di corrispondenza sia ai soli fini della sicurezza della navigazione.

Nel caso di smarrimento o distruzione, il duplicato della licenza Rtf va richiesto all'Ispettorato Regionale che ha rilasciato il documento originale.

Per l'uso dell'apparato, deve essere sempre presente a bordo una persona munita del certificato RTF. Il documento si consegue senza esame presentando la domanda (in bollo) al competente Ispettorato Regionale delle Comunicazioni, redatta su modulo pre-determinato, allegando due fotografie, di cui una autenticata, l'attestazione di pagamento di Euro 0,52 e una marca da bollo.

Note: Il telefonino a bordo non è vietato, ma non sostituisce l'apparato Vhf quando obbligatorio.


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud