La Via Lattea nella cultura di massa moderna

La Via Lattea nella cultura di massa moderna

Esistono due tipi differenti di culture popolari moderne legate alla Via Lattea: quello legato all'ambientazione di saghe fantascientifiche nella nostra Galassia, e quello legato semplicemente al suo nome, Via Lattea, e più in particolare alla versione inglese, Milky Way.

La saga di fantascienza ambientata negli spazi interstellari della nostra Galassia che vanta il maggior numero di episodi e serie televisive è Star Trek; si tratta di un lungo ciclo di film e di telefilm ambientati in un futuro in cui l'Uomo ha raggiunto un livello tale di tecnologia da poter intraprendere viaggi nello spazio intragalattico ed entrare in contatto con civiltà aliene, riunendosi con loro in un grande corpo amministrativo chiamato Federazione Unita dei Pianeti. Nella prima serie di film, al comando della grande astronave Enterprise, un gruppo multietnico e multiculturale di esploratori si spinge in un viaggio di cinque anni alla scoperta di angoli remoti della Via Lattea. A questo ciclo di film sono seguiti altri cicli di produzioni cinematografiche per il piccolo e per il grande schermo, nonché una serie animata.

Un'altra saga molto famosa ambientata nella Via Lattea è la serie di cicli (gruppi di romanzi accomunati da un tema di fondo comune) di Isaac Asimov: il Ciclo dei Robot, il Ciclo della Fondazione e il Ciclo dell'Impero; in tutti e tre i cicli, la Via Lattea è controllata in gran parte da un Impero Galattico, a cui appartengono tutti i pianeti colonizzati dall'Uomo. A differenza della maggior parte degli imperi galattici descritti nella fantascienza più recente, l'Impero Galattico asimoviano non è caratterizzato negativamente ed è un'istituzione generalmente benigna. Al momento della sua massima espansione questo impero occupava oltre venticinque milioni di mondi.

La seconda tradizione riguarda il nome stesso Via Lattea, che viene spesso usato come fonte di ispirazione per gruppi folk, locali e località. Il nome inglese MilkyWay identifica ad esempio un gruppo di musica pop giapponese, mentre lo stesso nome è stato usato come titolo di una canzone di Syd Barrett, il fondatore e primo leader dei Pink Floyd, di un pezzo dei Weather Report, nonché di una canzone del cantautore italiano Franco Battiato. Il nome Via Lattea è anche usato per intitolare aree e comprensorii: Via Lattea è ad esempio il nome di un comprensorio sciistico piemontese, mentre in Inghilterra del sud si trova un parco divertimenti intitolato The Milky Way.

In letteratura La Via lattea è il titolo di un poema di Théodore de Banville pubblicato nel 1843 e di Guillaume Apollinaire (all'interno della raccolta Alcools) pubblicato nel 1913. Anche William Wordsworth, poeta inglese ritenuto il fondatore del Romanticismo in Inghilterra, nella sua poesia forse più famosa, The Daffodils, cita la Via Lattea facendo una similitudine tra i narcisi che ha visto danzare nel vento e le stelle che risplendono nella nostra Galassia.

Fonte: Wikipedia


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Android spegnimento Lucrezia Borgia regedit Dactylopius destrorsa vanillina carreggiata ip camera Mosca Carnaria Vallis Alpes Sbloccabili Richard Harris lavatrice Simone Tonini adele DRM AMBIENTE sosta RAL 3000 Corazzata velocità della luce Benjamin Whitrow Gressoney crostata calzature cartelle febbraio Francesco Pannofino CAF traffico VFR aggiornamenti sbrinare Siberian Husky Telecom strada Frank Levivier colazione rai 1 Sirrah Sitemap Documentario cielo stellato Seconda guerra mondiale app abilitate Guercino Gabrielle Union Protezione Civile cadmo Trevor Laird naza ISS EME enzimi Direttori punti cardinali Bronzo Ottone parmigiano reggiano periferiche DNA ricetta Access Point conflitto deceduto index live Rodeus amarus Toby Jones Philip Davis rpm invernale Michael Elphick folgore Manicouagan Crater avviso primario PageRank Brando Quilici Aeroporto whois Applicazioni riflettometro Mediterraneo Telescopio Jonathan Pryce Gargano windows 8.1 registrazione diaframma Titius-Bode GIALLO cavo Rosa Andy Serkis Big Boy articolazioni Monferrato aeromobili Pecilidi ovovivipari Canavesani gufo FAT32 animazione Foucault NDB Lincoln Estero IU1FIG nucleare GTA nichel-cadmio Vettis toolbar WXtoImg k2 QSO Augusto Umbria Rinascimento differenza alisei riso grandangolare massaggio Cervino navicella NOVE Artrite Combattente Alfonso XII di Borbone tonno Shintaro Uda apollo 11 skylab Sousse luna crescente Alpheratz animali apertura site pendolo illuminazione Argonauti diodi Amici 15 elettrotecniche slitta capacità