Stampa

La legge di Titius-Bode

Partendo dalla seguenza 0, 3, 6, 12, 24 ecc., e aggiungendo 4 a ciascuno di questi numeri, si trovano le distanze dei pianeti, ponendo eguale a 10 la distanza Sole-Terra. Così per Mercurio abbiamo 4, per Venere 7, per il pianeta Terra 10, per Marte 16; poi in corrispondenza a 28 non c'è alcun pianeta, per il successivo numero della seguenza 52 (24x2+4) si trova Giove, e a 100 di Titus, che è conosciuta come legge di Titius-Bode, in quanto Johannes Elert Bode (1747-1826) fu colui che la divulgò.

Il primo pianetino o asteroide venne scoperto per caso da Giuseppe Piazzi (1746-1826) la notte del 1° gennaio 1801, dall'Osservatorio di Palermo. Lo chiamò Cerere. La sua distanza dal Sole risultò pari a 2,8 volte la distanza Terra-Sole, venendo quindi ad occupare il posto mancante della seguenza di Titius-Bode. In seguito si scoprirono molti altri pianetini, quasi tutti situati in una fascia fra Marte e Giove, e oggi se ne conoscono molte centinaia di migliaia.

Valuta questo articolo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
Valutazione 5.00 (1 Voto)

hits
576
Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Ridley Scott melanzane INTEK riflettore rai 3 PTR roulotte termico parcheggio trace pellirosse atmosferica Longyearbyen celacantiformi Playboy indirizzo Giuseppe Bonaparte abruzzesi Francesco Paolantoni teleferica Goffredo Mameli Bombardier Olivia Joule carta prepagata grandangolare Pio D'Antini osservatorio palinsesto risparmiare PWS Russell Crowe Direttori proxy IGT Kirchhoff Grecale TONE Formula 1 File System ricezione focaccia al formaggio rea elementi Elijah Wood carote feticismo Raoul Bova TIM religioso resina Stelle cadenti carta lunare network adapter Arti Perdute Castagno Popigai Humidex ora meccanica fondale 1980 rilevatori arca ip camera pepe pisello motori Eporedia Matthew McConaughey MP4 spia codice Q watt token 1860 mettere connettori giorni Henry Morton Stanley valerianella barlow zone Keplerian Ruta obbiettivo zoom 18-55 mm riflessione Sparidae Mugnaia Anubias tuono SDR Sandro Pertini Kendra Leigh Timmins Hidetsugu Yagi imbarcazioni Apodis buffon Timocharis indirizzo ip cappelle smalto Oliver Reed Food Fibra Trichogaster leeri cibo Peter Stormare Scorpaenidae Leslie Ash RAM Giulio Cesare robots.txt Commonwealth Grammo agricoltura Svalbard MP3 Terzo Reich risultati seducenti parmigiano reggiano Psicoterapeuta Micro-Processor quercia stazione meteo pesci Transazione angolari Everest navigazione Philip Davis celomati Christopher Lee quarto d'onda susa Vini italiani Menu Start muratori complesso truffe elettrotecniche Argonauti rinominare ampere sodio Grado aquila FDMA Courmayeur