Il R.O.S. Rapporto Onde Stazionarie o S.W.R. Standing Wave Radio

IL Rapporto di Onde Stazionarie 
Ritorno Onde Stazionarie

 

Un' onda stazionaria come somma di due onde della stessa frequenza. 
 

 

Un' onda stazionaria è una perturbazione periodica di un mezzo materiale, le cui oscillazioni sono limitate nello spazio. In pratica non c'è propagazione (emissione) nello spazio.

Le Onde stazionarie
Il 
R.O.S. (Rapporto Onde Stazionarie o S.W.R. Standing Wave Radio

Sono la scala di disattamento dell' Antenna, in breve, se non hai una buona taratura dell' antenna ed emetti dei Watt parte della potenza RF non viene rilasciata in etere e ritorna nell' apparato RTX, provocando dei danni.
Le onde stazionarie si misurano con il rosmetro , il rosmetro è uno strumento necessario in ogni stazione radio.
Ogni antenna è progettata per risuonare in una data frequenza con una larghezza di banda che varia da 500Khz a 4Mhz, ed una buona taratura garantisce una buona emissione e la ovvia salvaguardia della tua apparecchiatura radio.
Ovviamente se ti allontanerai dalla frequenza o dal canale dove si fa la taratura il R.O.S. varierà.
Post Scriptum: 
normalmente si predilige il centro banda per la taratura, ma sarebbe opportuno eseguire tre tarature, una inizio banda, una centro banda, una fine banda.
Un R.O.S. perfetto è di 1:1; 1:1 di R.O.S. significa che il 100% della potenza d’uscita è trasmessa in etere, se dovesse aumentare il R.O.S. la percentuale d’emissione di potenza nell' etere diminuirà.
Importante: non fare mai arrivare il R.O.S. a 2:1 perché la potenza non emessa e quindi riflessa in antenna, sarebbe tale da recare seri danni allo stadio finale della ricetrasmittente (il cosiddetto finale di trasmissione) .
Consiglio: tieni sempre sotto controllo il R.O.S. quando vai in trasmissione.

 

TARATURA DI UN' ANTENNA 
Specifiche generali 

Per tarare correttamente un' antenna occorre avere a disposizione un misuratore di R.O.S.
Si rammenta che tutte le antenne appena uscite di fabbrica sono pretarate, in ogni modo:

Dopo aver collegato il rosmetro tra l' antenna e l' apparato radio misurare il r.o.s., nel caso sia maggiore nei canali alti accorciare lo stelo (antenna) o rientrandola nella base o tagliandone sezioni di mezzo centimetro per volta .
Nel caso in cui il r.o.s. sia superiore nei canali bassi si necessita di allungare l' antenna estraendo l'ultima sezione nel caso di una antenna da base, nel caso di un' antenna mobile da auto allungando lo stelo previo l' allentamento le ghierette alla base dello stesso stilo metallico emettitore di circa mezzo centimentro per volta sino ad ottenere un r.o.s. adeguato.
Il r.o.s. non deve MAI! superare il rapporto 2:1 (bruceresti lo stadio finale di trasmissione); il rapporto ottimale è 1:1; comunque in estrema ratio un rapporto conveniente è quello compreso tra 1:1 e 1:5.
In ogni caso l' antenna oltre ad avere un r.o.s. per quanto possibile ottimale deve essere posta anche in una posizione ottimale.
Molte volte non si riesce ad avere (o portare) il r.o.s. a 1:1 proprio perchè l' antenna non è in una posizione ideale; per quanto concerne la corretta installazione-posizione di un' antenna da mobile (auto) è inutile che cerchi di occultarla, l' antenna se non viene posta al centro tetto della vettura non avrà MAI! una buona emissione; tutti i tipi di antenna (Stazione fissa o mobile) necessitano di un piano di massa (piano riflettente) che per le antenne fisse può essere dato dai radiali, inclinati generalmente a 45° per migliorare l' effetto omnidirezionale, e per le antenne mobili dal centro tetto dell' auto, altresì non avrai mai una buona emissione perchè come anzidetto le onde stazionarie non riescono ad uscire dall' antenna, oppure vi rimbalzano contro aumentando il r.o.s..
Per l' antenna da stazione base, il montaggio ideale necessita di un' area libera intorno all' antenna stessa di 4metri a 360°.
Molte antenne si tarano in questo modo altre hanno metodi diversi, quindi fai riferimento alle brocure in dotazione all' antenna.

IL TVI e le Armoniche 

Tvi e armoniche sono i disturbi più frequenti nel montaggio di una stazione radiantistica sia a causa un eccessivo R.O.S. della linea cavo-antenna sia per il montaggio dell' antenna troppo basso rispetto alle antenne televisive adiacenti, la base della tua antenna radioamatoriale deve sempre superare almeno di 3 metri la sommità delle antenne TV nel raggio di 30 (trenta) metri; in altri casi si può produrre TVI o armoniche con l' eccessiva potenza in uscita dell' RTX o ad un' apparato (apparati) con modifiche che gli fanno produrre una quantità eccessiva di armoniche dovuti ad (aumenti di modulazione, microfoni amplificati, echo, ect.). In alcuni casi anche se l' antenna ha un R.O.S. 1:1 si possono provocare TVI o disturbi ad altre utenze (citofoni-telefoni ect) dovuti alla scarsa qualità del preamplificatore televisivo; alla eccessiva vicinanza del cavo radio con quelli di altre utenze o alla scarsa qualità del cavo stesso.
Se dovesse succedere, devi anzitutto verificare il tuo impianto ed eventualmente sostituire il cavo con un' altro con una maggiore schermatura, e magari ritarare le altre utenze (verificando il preamplificatore tv, che magari e un articolo obsoleto), controllando le tv.
Molti televisori portatili non hanno il filtro anti TVI prescritto dalla legge. Devi sapere che per legge tutti i televisori prima d' uscire dalla fabbrica devono,ripeto devono avere installato il filtro anti TVI.
Dopo aver effettuato i dovuti controlli ed eventuali sostituzioni e non dovresti avere giovamenti (cosa assai remota) devi limitarti a questo punto nella trasmissione utilizzando solo la FM (Frequenza Modulata) evitando la AM (Modulazione di Ampiezza) che è quella soggetta a dare problemi, e limitando nell' uso delle SSB (bande laterali).


Tags cloud