Identificazione delle stazioni radio

Una fase importante del radioascolto è quella della chiara identificazione della stazione ascoltata. L'identificazione può avvenire sulla base di un effettivo annuncio da parte del conduttore del programma, grazie a un jingle musicale o cantato, o a un insieme di indizi riferiti al contenuto del programma, lingua utilizzata, località geografiche e personaggi politici citati, eventi e personaggi sportivi, inni nazionali, spot pubblicitari, segnali orari, numeri telefonici e così via).


Registro di stazione per radioascolto
La caccia alle stazioni lontane e l'ascolto di programmi per l'estero sono facilitati dall'esistenza di repertori che contengono le liste di stazioni attive sulle rispettive frequenze o, nel caso delle broadcast internazionali, dalla disponibilità di guide alla programmazione (in inglese program schedule) con l'indicazione degli orari e delle frequenze utilizzate per le diverse fasce di programmazione in lingua.

Quando la lista non può essere risolutiva e su una determinata frequenza e in un determinato orario è teoricamente possibile l'ascolto di due o più stazioni, sono utili le considerazioni sui meccanismi della propagazione radioelettrica e sugli aspetti storico-statistici che favoriscono la ricezione di una stazione piuttosto che un'altra. Se anche questi fattori non sono determinanti, non resta che una accurata analisi del segnale ascoltato e possibilmente registrato, ai fini di individuare espliciti annunci o indizi per l'identificazione. Anche così, un certo numero di segnali rimane non identificato e come tale viene normalmente riportato su un log, il diario di bordo che il radioascoltatore è solito tenere come traccia della sua attività.

Come avviene per i radioamatori, anche i radioascoltatori possono contattare la stazione ricevuta per ottenere una conferma di ricezione chiamata QSL. La QSL, che il radioascoltatore invia alle emittenti, può essere una comune cartolina su un lato della quale vengono riportati i dettagli tecnici dell'ascolto effettuato, con l'indicazione della data, dell'ora, della frequenza ricevuta e di altri dati che comprovino il reale ascolto dell'emittente. L'emittente radiofonica, alla ricezione di una QSL correttamente compilata, potrebbe rispondere con una cartolina ufficiale che conferma il rapporto d'ascolto.

Fonte: Wikipedia



Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

vba ADSL Radiosentiero elettronvolt Napoleone confettura Blockchain funivia BBS Arti Perdute ATC Anubias Josh Hutcherson conto corrente bancario stivaletti Ricky Gervais AOR celacantiformi diamentro spinaci LPD zaus RG 8 mini muro patente obbiettivo zoom 18-55 mm macedone minidslam bug Gabriele Salvatores cervello frequenza rilascio Risorse Michele Novaro sismografi Paolo Calabresi Caterina Guzzanti QRM FT1DE Angela Finocchiaro Livorno valvolare Pytheas onde Skyler Gisondo Miriam Leone Agrippa alimentazione Joule metadata nord computer Brad Pitt Stazione Radio sistema solare 137 MHz Eric Darnell kiwi Raicho Vasilev mangiare Send My Love Poste italiane cintura Velocizzare ideogrammi Nina Zilli desktop 1603 arcipelago Natalie Dormer focolare Tunisia meridiana fly registrare video fiordi Oggi marina Vincere L'Odio Charles Hudson JT270M gommino circolare rame Juentai caravella 3 RTL idroclorofluorocarburi umidità lookup tela Divina Commedia Mattel fiera altezza galassie roulotte pisello SDA energia pulita ceci notturno microrganismi CL-415 mondiali calcio riscaldamento ibrido personali Plato Ippopotamo Foucault prodotto John Adams cappelle conducente pesce risorsa Morris Worm alcaloidi SOA calzature Metalli Full duplex bennet rpm Visa sandali anidride solforosa Robin Williams Costa Norman Matlock PORTATILE applicazione 1971 Hef Sardegna carta prepagata Assassinato Roberto Mattioli emilia pressione Farming Simulator aurum incendio Lenny Kravitz galassia IGT Richard Harris Cedric the Entertainer