I motivi del perché la Privacy non esiste


Parliamo di Privacy, che a mio parere non esiste affatto, che sia su internet o nella vita di tutti i giorni.
Ecco i motivi che sono la causa del mio pensiero personale (che può essere condiviso e non) e del perchè sono arrivato a questa conclusione.

motivi privacy non esiste

  • I social network sono di gran lunga i luoghi meno sicuri dove proteggere la nostra privacy, spesso non è colpa del provider o webmaster ma di noi stessi che andiamo a condividere foto, video, pensieri, dati personali con molta ingenuità, pensando che solo le persone (follower o amici) che ci seguono poi le leggeranno. Questo è sbagliato, se non abbiamo dimestichezza con le impostazioni del sito, in pochi minuti i vostri contenuti condivisi potrebbero essere visti da altri utenti che voi neppure conoscete. Se tra questi c'è un malintenzionato allora la cosa potrebbe creare qualche brutto inconveniente.

  • Quando ci viene richiesto di creare un account (che sia di posta elettronica o per accedere ad un servizio) controllate prima di tutto se il sito in questione ha un indirizzo internet che inizia per https://, questo ci darà qualche garanzia in più. Dopodichè abbiate cura di inserire una password complessa e non troppo banale, evitate assolutamente password di tipo; password, data di nascita, nome, pippo, 123456678, e altre cavolate simili.

  • Se non siete costretti, inserite solo i campi obbligatori, cercate comunque di non mettere il vostro indirizzo di casa e sopratutto il vostro numero di telefono. (Attenzione! molti siti potrebbero vendere ad aziende di marketing i vostri dati personali per farvi poi tempestare da telefonate o email pubblicitarie.)

  • Purtroppo le cronache hanno dimostrato che molta carta è buttata o conservata in archivi anche di enti pubblici che per qualche motivo sono accessibili da chiunque, questo è un'altro motivo che dimostra l'assenza della nostra privacy. Tra questi documenti ci sono anche le fotocopie dei nostri documenti, cartelle cliniche ed altro. Ovviamente se andiamo in qualche ufficio pubblico siamo costretti a dare le nostre generalità, ma sappiate che nonostante vi fanno firmare un documento sulla privacy, la stessa potrebbere in futuro non essere più garantita. E' facile scrivere "i vostri dati non saranno divulgati a terzi" ma se poi le nostre carte finiscono in cantina, questi un giorno potranno essere visti da tutti. Certo tra 100 anni sarò morto, però a mio avviso non è bello.

  • La stessa cosa vale per molte aziende, sopratutto le compagnie telefoniche e/o di servizi vari, è inutile dirvi cosa succede, basta guardare la tv.

  • Spesso i documenti o fatture a noi ricevute, finiscono nella spazzatura, molte persone non strappano la carta in tanti pezzi e questa è la cosa più rapida per divulgare i dati personali. Su questi documenti sono mostrati dati come telefono, indirizzo ed altro di importante e sensibile.

  • Tutte le persone di questo mondo possono essere controllate (oppure spiate) anche da molto distante, ci sono tecnologie come satelliti spia (leggono un foglio A4 da 300km d'altezza) e apparecchiature per l'intercettazione telefonica, negli ultimi anni le videocamere sparse qua e la per la città e tanto altro ancora, che tante persone ne ignorano l'esistenza. Con poche migliaia di euro si possono acquistare apparecchi per ascoltare le telefonate (o scanner per le frequenze radio) e cosa risaputa controllare i flussi finanziari. In ultimo ci sono anche app gratuite per controllare se l'assicurazione della nostra auto è scaduta partendo semplicemente dalla targa. Ovviamente come tutta la tecnologia, è cosa buona se il suo utilizzo è lecito e per scopi di sicurezza, altrimenti a mio avviso è illegale e pericoloso.

Dal momento che veniamo al mondo "ci registrano", e la privacy a mio avviso viene a mancare. Se vi sentite ossessionati dalla vostra privacy l'unico modo è trasferirsi su un'altro pianeta, in quel caso sarete solo alieni e non sapranno altro di voi.

E' vero ci sono molte aziende che fanno i salti mortali per garantire la nostra privacy, ma nonostante questo, a volte capita che i loro muri vengono abbattuti e i nostri dati escono fuori come acqua da una diga.

Ecco, questo è quello che penso io sulla Privacy, lascio a voi condividere o meno ma purtroppo le cose stanno così e possiamo solo accettarle (sarebbe bello migliorarle ma secondo me è difficile).

Qualchè consiglio per garantirvi la privacy

  • Se buttate i documenti, fate uso di trita carta oppure date loro fuoco
  • Affidati a garanti per la sicurezza o aziende veramente serie e affidabili
  • Se possibile, per ogni sito utilizzate una password diversa e non banale
  • Leggete con molta attenzione qualsiasi contratto che vi viene fatto firmare
  • Fate attenzione alle foto che pubblicate su internet, alle chat e videochat
  • Se ricevete una chiamata da un numero "strano" oppure da londra, newyork etc; non rispondete, potrebbe rubarvi i soldi
  • Attendi ai siti che guardate e non cliccate a casaccio, senze che ve ne accorgiate, il vostro pc potrebbe infettarsi da malware che rubano i dati.
  • Se vi trovate in un posto affollato e siete al telefono, non GRIDATE il vostro indirizzo di casa o numero di telefono, qualcuno potrebbe venire a casa vostra o fare di peggio.
  • Non scrivete il PIN del bancomat in un biglietto messo nel portafoglio o peggio attaccato al bancomat

Ci sarebbero molti altri consigli, ma poi non facciamo più vita!

Leggi anche questo articolo: Internet e la Privacy che non esisterà mai