Skin ADV
Stampa

Guarda! un asino che vola, 10 regole per riconoscere le Fake News

Guarda! guarda un asino che vola.. quante volte da bambini ci siamo sentiti dire questa frase, e quanti di noi (io compreso) abbiamo guardato in alto verso il cielo.
Da bambini è quasi sempre tutto accettato e spesso i genitori raccontano qualche bufala ai propri figli ma sempre a fin di bene. Adesso che siamo adulti (e magari in un'altra epoca), il nostro cervello è bombardato ogni giorno da informazioni, immagini e filmati fatti tanto bene che quasi ci fanno credere a quell'asino volante.
In molti anni di "navigazione" nel web, ne ho viste e lette di cose, di tutti i colori e molto spesso la stessa presunta vera notizia, ripetuta e quindi condivisa all'infinito anche non avendo una prova tangibile.
In questo articolo voglio elencare 10 regole che secondo il mio punto di vista, possono aiutare a riconoscere (ed evitare) le bufale in generale, che siano nel web o sulla carta stampata.

  • Pensaci due volte prima di condividere, lo scopo principale di chi crea fake news è quello di lucrare sulle visite ricevute e il modo migliore per aumentare il pubblico è quello della condivisione sui social etc;

  • Usa il buonsenso prima di credere al 100% a quello che i tuoi occhi vedono o le orecchie ascoltano.

  • Controlla altre fonti sopratutto se la notizia, scoop o storia ti sembra incredibile o scioccante.

  • Quando è successo? Controlla la data di pubblicazione. Controlla quando il fatto narrato è davvero accaduto, magari con una veloce ricerca online. A volte si spacciano per nuove notizie vecchie che, in un contesto diverso, assumono tutto un altro significato.

  • Scopri chi è l'autore dell'articolo, insomma chi sta scrivendo e quindi divulgando la notizia. Ha un profilo social? ha scritto altrove? è probabile che si tratti di un nome fittizio di persona e quindi, spesso, di un articolo non veritiero.

  • Immagini discutibili. È facile scambiare un' immagine per un'altra. Basta sostenere che sia stata scattata a un dato evento quando invece appartiene a tutt'altro contesto. Fai una rapida ricerca nel web.

  • Debugging. Informati bene e se hai di fronte una vera bufala, blocca la catena di condivisione e segnala.
     
  • Occhio al titolo â€˜Clicca e condividi’ ‘Incredibile nessuno ne parla!’: mai incrociato titoli o immagini con questo tono di voce? Bene, se il titolo punta al sensazionalismo, inizia a sentire puzza di bruciato perché il 99% delle volte sei di fronte a una notizia falsa e quindi una bufala.

  • Controlla bene l'indirizzo URL del sito dove la presunta vera notizia è stata pubblicata. Per ingannare i visitatori e passare quindi per credibili, molti siti cambiano solo una parola rispetto ai siti autentici.

  • La notizia potrebbe essere uno scherzo. Sono tanti i siti che si occupano di cronaca satirica per far divertire il pubblico, quindi non lasciarti confondere e leggi bene la notizia per capire se è di carattere umoristico o meno

Valuta questo articolo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
Valutazione 5.00 (1 Voto)
hits
49

Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!