Gli otto insetti più letali del Mondo

  1. ZANZARE Le zanzare diffondono la malaria. In particolare a diffonderla è la femmina della zanzara anofele. L'Oms stima che ci siano 219 milioni di casi di malaria ogni anno e 660 mila morti.

  2. PULCI Le pulci diffondono la peste. Il morso delle pulci può trasferire la peste bubbonica ed è stato responsabile, insieme ai ratti, della sua epidemia nel Medioevo. La pulce ha diffuso la peste tra i topi e anche tra gli esseri umani. L'Oms spiega che gli esseri umani morsi dalle pulci infette possono sviluppare una forma di peste bubbonica, che può degenerare in peste polmonare se i batteri raggiungono i polmoni. «Se diagnosticata precocemente, la peste bubbonica può essere trattata con successo con antibiotici. La peste polmonare, d'altra parte, è una delle malattie infettive più letali; i pazienti possono morire 24 ore dopo l'infezione», secondo l'Oms.

  3. MOSCA TSE-TSE Le mosche tse Tse infettano persone e animali con la malattia del sonno o tripanosomiasi africana. Circa ventimila persone muoiono ogni anno di questa malattia, secondo le stime e i dati dell'Oms raccolti dal 1996.

  4. MALATTIA DI CHAGAS: CIMICI EMATOFAGHE Una cimice ematofaga e il protozoa-parassita Trypanosoma
    Ben otto milioni di persone sono affette dal morbo di Chagas, che si sviluppa da un 'insetto baciatore' (le triatomine). Il 'bacio' è un'unione succhia sangue. Dopo che l'insetto ha succhiato il sangue di una persona, defeca in prossimità del morso. Quando le feci si fondono nella ferita il parassita viene trasferito al corpo umano. I parassiti (Trypanosoma cruzi) entrano negli organi e possono causare danni irreversibili. Nel 2008, 11 mila persone sono morte di questa malattia, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Viene chiamato anche l'insetto assassino.

  5. CALABRONE GIGANTE ASIATICO Il calabrone giapponese (vespa mandarinia) è circa le dimensioni di un pollice umano adulto. Dal suo pungiglione di circa 6mm inietta un veleno che dissolve i tessuti vitali. Uccide circa quaranta persone all'anno. Masato Ono, un entomologo alla Tamagawa University vicino Tokyo, è stato colpito dal suo veleno anche se fortunatamente è sopravvissuto. Al National Geographic ha riferitoche era «come un chiodo caldo infilzato nella mia gamba».

  6. API L'ape africanizzata o ape assassina, è responsabile di una piccola parte delle quaranta morti dovute agli attacchi di api ogni anno. Nel 2002, un professore di apicoltura presso la University of Delaware alla Facoltà di Agraria e delle Risorse Naturali, ha scritto che dal 1990 negli Stati Uniti sono solo 11 le morti causate dalle api africanizzate. L'anno scorso gli esperti della University of Illinois hanno riferito alla Cbs News che si registrano circa quaranta attacchi mortali di api ogni anno.

  7. FORMICHE DI FUOCO Le formiche di fuoco hanno causato in totale circa ottanta morti negli Stati Uniti; per coprire le cure mediche, la riparazione dei danni e per tenerle sotto controllo, si spendono ogni anno intorno ai 3,6 miliardi di euro.
     
  8. FORMICHE SCACCIATRICI AFRICANE Queste formiche soldato perlustrano tutta l'Africa a frotte, divorando ogni cosa vivente che si para sulla loro strada. Il loro veleno trasforma tessuti, muscoli e tendini in liquido. Di solito, non sono pericolose per l'uomo, dato che le persone possono evitarle. Ma, coloro che non possono evitarle rischiano di essere uccisi. Quando il Kenya era stato colonizzato, ad esempio, le persone avevano segnalato delle morti di neonati causate da queste formiche. Se rimani perfettamente immobile, queste formiche quasi cieche possono passarti proprio sopra senza accorgersi di nulla. Ma se ti sposti un poco...

Tags cloud

deionizzata Guardando Il Cielo DOUGLAS ip camera idroclorofluorocarburi autoreggenti Liliaceae Maremma NTFS C4FM FDMA periferiche acraman macchine Windows XP Ultor Cedric the Entertainer Palatino Dailymotion verona aril popolarità omnidirezionale Single Side Band curvare fermata mons NDB Frisbee interferenza MP4 valvolare attività schermo Teletu livree Paleo-proterozioca Baldissera Mont Blanc Neffa blog lampada aceto Riccardo Milani trascinare icona Husky siberiano RF crudo follow patate metano 800 900 800 editore Deborah Iurato Digital / Analog TEX idrofluorocarburi orientare relay Lily Tirrinnanzi Aculei Gary Shail UNO MT63 Flaps Il Primo Amore Non Si Scorda Mai ampere Aeroporto voltaggio Radiofaro Arisa riflettometro documenti Vieste decoder nafta Callichthyidae Oscar Arti Perdute Napoleone Bonaparte argon XHTML Leslie Jones Wind Peter Stormare Rocco Hunt mobile orsi FDMA Codici iSpyConnect Vigili del fuoco Hugo Weaving stagioni stabilizzatori quotazioni messico Android germi cristallini Diego Rispoli centrale NASA Maestrale Oli essenziali melanzana Dolcenera Kendra Leigh Timmins sciami Yagi-Uda Siberia gioielleria astrofili ATLAS montatura Valentino Picone Rachael Harris trasmissioni televisive Wargaming crostate 3/4 documentari vittoria mangiare Jodie Foster Nino Frassica Telecamera Regione 1 Caucaso antonio conte SWR ceci OLP azzurri Mauritshuis corrente elettrica Mark Wingett fsx 8920101 Manicouagan Crater Ian McShane system Hayley Marie Norman network adapter Trim radiantismo ADSL Referrals Daniel Brühl Kate Williams rete protocollo 4G