Fotografare il cielo stellato con la fotocamera Reflex

Lo strumento ideale per fotografare il cielo notturno è sicuramente la fotocamera reflex.
La reflex oltre ad avere il vantaggio di poter sostituire l'ottica con lunghezza focale variabile, consente di poter interagire sulle impostazioni.
Dal momento che nessuna fotocamera è in grado di decidere in automatico le impostazioni ideali nel nostro caso, la prima cosa da fare è predisporre lo strumento per scatti in modalità manuale.

Seguite passo passo questa mini guida e il risultato sarà sicuramente entusiasmante.

  1. Per prima cosa occorre assolutamente procurarsi un cavalletto e/o qualsiasi altro accessorio che renda la fotocamera immobile, evitando così fotografie mosse dovute alle vibrazioni.

  2. Trovato il sostegno, posizionatevi in un luogo possibilmente privo di luminosità urbana, assicurandovi inoltre il via libera sul cielo stellato.

  3. Dal momento che il nostro scopo è quello di fare una panoramica del cielo stellato senza soffermarci su uno specifico corpo celeste, l'obbiettivo da utilizzare sulla nostra reflex sarà di lunghezza focale medio/corta ovvero l'obbiettivo zoom 18-55 mm che troviamo in dotazione al momento dell'acquisto va più che bene.

  4. A questo punto passiamo alle impostazioni della nostra fotocamera. Tralasciando la "regola dei 600" (per determinare il tempo di esposizione da impostare è sufficiente dividere il numero 600 per la focale dell'obbiettivo), impostate il tempo più alto possibile sulla vostra attrezzatura, normalmente il massimo disponibile è di 30secondi di esposizione.

  5. Dopo il tempo di esposizione, pensiamo ora all'apertura del diaframma della vostra macchina fotocamera.
    Anche in questo caso impostante il valore più alto possibile (da f/2,8 a f/4) in modo da far entrare il massimo della luce verso il sensore o la pellicola.

  6. Per impressionare la pellicola o il sensore alla sua massima capacità, occore, impostare sulla fotocamera il valore massimo della sensibilità, solitamente 1600 ISO o 3200 ISO

  7. Per evitare vibrazioni dovute alla pressione del tasto di scatto, impostare un valore di autoscatto ritardato di qualche secondo e impostare la messa a fuoco manuale su infinito, scattare e attendere i 30s necessari alla fotocamera per terminare di raccogliere la luce ed elaborare la fotografia.

Avrete probabilmente bisogno di qualche scatto di prova, ma il risultato finale sarà sicuramente entusiasmante.

Importante, se c'è la luna nel tratto di cielo interessato dallo scatto, dovremo ridurre il tempo di esposizione e chiudere leggermente il diaframma per evitare di ottenere scatti sovraesposti troppo carichi di luminosità celeste.

 


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

mondojuve Colonne Sonore Film R1 reset navi Wargaming dipoli abitazione direttiva patria Willow Shields ottobre notepad Telecom MT63 Formiche di Fuoco Owen Wilson pane grattugiato Alpheratz James Nesbitt offset Compagnie Telefoniche deionizzata Radiosentiero cereali site-book Amedeo Grieco Orlando Bloom Ethernet Bigattino Repubblica interferenza Tauridi Hef Monte Rosa MOV doppiaggio Giorgio Paltrinieri Rob Marshall Messaggero Estero Canadair burro Isabelle Fuhrman dea Eritrea patate SatFinder piane Leslie Jones diaframma Josip Broz Tito divisore Polo Nord Lorenzo Fragola polpetta Pasturatore Ardalfjord registrare video JT270M capitale fiumi Turnstile cyberspace vapore acqueo avocado semi Marco Giallini alici DNS Primario decibel tre quarti d'onda motori anno luce Tre orbita Paolo Lodi mandorle Samuel L. Jackson inerte nocciole punto gamma simboli VFO orto duplex zucca Amy Adams SSB nazioni bacino Frisbee Rimessaggio invernale Scala connessione GTA vedere vendere dominio barrato bastone Account MS-DOS Skyler Gisondo ananas invernale VV-898 Malika Ayane SWR Rolling In The Deep campeggio risotti Terni Mozilla Firefox Marco Bocci Gallipoli pittura corpo giulia onde ionosferiche ENEL grid-connected bollino Richard Armitage Access Point Plarium IMEI Esquilino pagamenti Cieli Immensi pomodoro Kermes vermilio colore emiliani legumi canada Enrico Ruggeri Sistema RST SWL Bora Acciaio conto corrente bancario Stefano Fresi gallina Punti Vendita carota Ben Wilson Napoleone fiore Jodie Foster mameli