Ennio Morricone

« Devo cercare di realizzare una colonna sonora che piaccia sia al regista, sia al pubblico, ma soprattutto deve piacere anche a me, perché altrimenti non sono contento. Io devo essere contento prima del regista. Non posso tradire la mia musica »
(Ennio Morricone durante la cerimonia di assegnazione della sua stella nella Hollywood Walk of Fame il 26 febbraio 2016)

Ennio Morricone (Roma, 10 novembre 1928) è un compositore, musicista e direttore d'orchestra italiano. Con una formazione da trombettista, ha scritto le musiche di più di 500 tra film e serie TV,[2] oltre che opere di musica contemporanea. La sua carriera include un'ampia gamma di generi compositivi, che fanno di lui uno dei più versatili, prolifici e influenti compositori di colonne sonore di tutti i tempi.[3] Le musiche di Morricone sono state usate in più di 60 film vincitori di premi.

Nato a Roma, originario di Arpino, la produzione di musica assoluta di Morricone include più di 100 brani classici composti a partire dal 1946. Nel corso dei tardi anni cinquanta fu assunto come arrangiatore di studio dalla RCA italiana, ruolo nel quale arrangiò oltre 500 canzoni, lavorando con musicisti come Paul Anka, Chet Baker e Mina. Ciò che diede però fama mondiale a Morricone come compositore furono le musiche prodotte per il genere del western all'italiana, che lo portarono a collaborare con registi come Sergio Leone, Duccio Tessari e Sergio Corbucci, con titoli come la Trilogia del dollaro, Una pistola per Ringo, La resa dei conti, C'era una volta il West, Il grande silenzio, Il mercenario, Giù la testa, Il mio nome è Nessuno.

Durante gli anni sessanta e settanta, Morricone compose per numerosi generi cinematografici, che andavano dalla commedia al melodramma, al thriller ai film storici, consolidando il successo commerciale con parecchie composizioni. Tra il 1964 e il 1980 poi Morricone fu anche trombettista e co-compositore con il gruppo avanguardistico di improvvisazione libera Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza. Nel 1978 scrisse il tema ufficiale dei mondiali di calcio.

Dagli anni settanta Morricone fu un nome di rilievo anche nel cinema hollywoodiano, componendo musiche per registi americani come John Carpenter, Brian De Palma, Barry Levinson, Mike Nichols, Oliver Stone e Quentin Tarantino. Morricone scrisse le musiche per numerose pellicole premiate all'Academy Award come I giorni del cielo, Mission, The Untouchables - Gli intoccabili, Nuovo Cinema Paradiso, C'era una volta in America. Negli anni ottanta e novanta, Morricone continuò inoltre a comporre musiche per registi europei.

Nel 2007 Morricone ha ricevuto il premio Oscar onorario alla carriera[4] "per i suoi contributi magnificenti e sfaccettati all'arte della musica da film" dopo essere stato nominato per 5 volte tra il 1979 e il 2001 senza aver raggiunto il traguardo.[5] Nel 2016 ottiene il suo secondo Oscar per le partiture del film di Quentin Tarantino The Hateful Eight,[6] per la quale si è aggiudicato anche il Golden Globe. Il 26 febbraio 2016 gli è stata attribuita la stella numero 2574 nella celebre Hollywood Walk of Fame.

Morricone ha vinto anche tre Grammy Awards, tre Golden Globes, cinque BAFTAs tra il 1979 e il 1992, dieci David di Donatello, undici Nastro d'Argento, due European Film Awards, un Leone d'Oro alla carriera e un Polar Music Prize.

Ennio Morricone è Accademico Effettivo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia e socio dell'associazione Nuova Consonanza impegnata in Italia nella diffusione e produzione di musica contemporanea. Morricone ha venduto più di 70 milioni di dischi.

Premi e riconoscimenti principali

  • 1965 - Nastro d'Argento per Per un pugno di dollari
  • 1970 - Nastro d'Argento per Metti, una sera a cena
  • 1971 - Nastro d'Argento per Sacco e Vanzetti
  • 1972 - Premio Cork Film International per La Califfa
  • 1979 - Nomination all'Oscar e il BAFTA per I giorni del cielo (Days of Heaven)
  • 1981 - Premio della critica discografica per Il prato
  • 1985 - Nastro d'argento e BAFTA per C'era una volta in America
  • 1987 - Nomination all'Oscar, BAFTA e Golden Globe Award per Mission
  • 1988
    • Nastro d'argento, BAFTA, Grammy Award e nomination all'Oscar per Gli intoccabili
    • David di Donatello per Gli occhiali d'oro
  • 1989
    • David di Donatello per Nuovo Cinema Paradiso
    • Nint Annual Ace Winner per Il giorno prima
    • Pardo d'onore del Festival internazionale del film di Locarno
  • 1990 - BAFTA, Prix Fondation Sacem del XLIII Festival di Cannes e David di Donatello per Nuovo Cinema Paradiso
  • 1991 - David di Donatello per Stanno tutti bene
  • 1992
    • Nomination all'Oscar per Bugsy
    • Grolla d'Oro alla carriera (Saint-Vincent)
  • 1993 - David di Donatello ed Efebo d'Argento per Jona che visse nella balena
  • 1994 - Premio Golden Soundtrack dell'ASCAP (Los Angeles)
  • 1995 - Leone d'Oro alla carriera alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia
  • 1999 - Golden Globe e David di Donatello per La leggenda del pianista sull'oceano
  • 2000
    • David di Donatello per Canone inverso - Making Love,
    • Su proposta del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, il Presidente della Repubblica gli conferisce il Diploma e la Medaglia di Prima Classe di Benemerito dell'Arte e della Cultura,
    • L'Università di Cagliari gli conferisce la Laurea “Honoris Causa”;
  • 2001 - Nomination all'Oscar per Malèna
  • 2002 - Riceve la Laurea “Honoris Causa” dalla Seconda Università di Roma;
  • 2006 - David del Cinquantenario
  • 2007
    • Premio Oscar alla carriera
    • David di Donatello per La sconosciuta
  • 2008
    • Orden al Mérito Artístico y Cultural Pablo Neruda
  • 2009
    • Premio America della Fondazione Italia USA
  • 2010
    • David di Donatello per Baarìa
    • Polar Music Prize, Stoccolma.
  • 2013
    • David di Donatello ed European Film Awards per La migliore offerta
    • Premio Ignazio Silone per la cultura
  • 2014
    • Riceve il Grammy Trustees Award per il grande contributo nel campo della registrazione musicale
  • 2016
    • Golden Globe, BAFTA e Critics' Choice Movie Awards per The Hateful Eight.
    • Oscar per la miglior colonna sonora di The Hateful Eight.

Fonte: Wikipedia