Elenco completo dei crateri lunari - Carta lunare 2


ELENCO COMPLETO CRATERI DELLA LUNA


CARTA LUNARE 2

Agrippa Cratere ovale di 46 km di diametro, con un picco centrale. Forma una splendida coppia con Godin.

Anaxagoras Cratere di 51 km di diametro vicino al polo nord della Luna, centro di un esteso sistema a raggiera.

Archimedes Caratteristico circo di 83 km di diametro, con fondo coperto di lava, nella regione orientale del Mare Imbrium; notevole per il suo fondo quasi perfettamente piano.

Aristillus Cratere ben visibile, di 55 km di diametro a est del Mare Imbrium, con pareti terrazzate, un complesso picco centrale alto 900 m e circondato da numerosi corrugamenti. Se illuminato dall'alto, è visibile un debole sistema a raggiera che lo circonda. Forma una coppia con Autolycus, a sud.

Aristoteles Magnifico cratere di 87 km di diametro, parzialmente coperto di lava, che confina a est con il cratere Mitchell. Dalle sue pareti esterne si irradiano numerosi crinali. Forma una coppia con Eudoxus, a sud.

Autolycus Cratere ben visibile, di 39 km di diametro, a sud di Aristillus. Centro di un debole sistema a raggiera, visibile se illuminato dall'alto.

Cassini Circo di aspetto insolito, con pareti parzialmente distrutte, di 59 km di diametro. Contiene un secondo cratere, Cassini A, di 17 km di diametro.

Eratosthenes Profondo cratere sul bordo di Sinus Aestuum, all'estremità meridionale dei Monti Appennini. Pareti terrazzate e picco centrale con un craterino. Diametro 58 km.

Eudoxus Scosceso cratere di 67 km di diametro, con piccolo picco centrale e pareti terrazzate. A sud di Aristoteles

Godin Compagno minore, ma più profondo, di Agrippa; 35 km di diametro, con picco centrale, pareti chiare e debole sistema a raggiera.

Hyginus Cratere senza bordo, di 10 km di diametro, al centro di una fenditura o solco, lungo 225 km, visibile con un piccolo telescopio, evidentemente formato da un crollo della superficie. A est c'è un altro solco, l'Ariadeus Rima.

Lambert Cratere di 30 km di diametro nel Mare Imbrium, con un craterino centrale. Situato  su un corrugamento. Illuminato di lato, diventa visibile un più ampio cratere fantasma, Lambert R, a sud.

Linnè Macchia chiara nel Mare Serenitatis, meglio visibile se illuminata dall'alto. Al suo centro c'è un piccolo cratere, di recente formazione, 2,4 km di diametro.

Manilius Cratere di 39 km di diametro nel Mare Vaporum, con pareti terrazzate e picco centrale. Quando l'illuminazione aumenta, diventa visibile un sistema a raggiera, come per il vicino Menelaus (27 km di diametro), sul bordo del Mare Serenitatis.

Mare Imbrium Enorme pianura circolare di 1250 km di diametro, che domina questa regione. Circondato dalle Alpi, dal Caucaso, dagli Appennini e dai Carpazi ma aperto a sud-ovest verso l'Oceanus Procellarum, Mare Imbrium ha una doppia struttura: sono visibili le tracce di un anello più interno, reppresentate da alcune montagne isolate e da corrugamenti. Si notino le differenti sfumature della lave sulla sua superficie. Tra le montagne isolate che sorgono dal suo fondo scuro vi sono Pico, Piton, e i Montes Rectim Teneriffe e Spitzbergensis.

Mare Serenitatis Grande mare lunare di forma rotonda, 680 x 580 km, limitato a nord-ovest dai Montes Caucasus e a sud-ovest dai Montes Haemus. Un irraggiamento chiaro, proveniente da Tycho, percorre la scusa pianura di lava, passando attraverso il cratere Bessel, dal diametro di 16 km. Se illuminato dall'alto, è visibile un bordo di lava più scura che circonda il Mare Serenitatis. Si noti anche un grande corrugamento (la catena Serpentina) sul lato orientale. Apollo 17 atterrò sul bordo sudorientale del Mare Serenitatis.

Plato Inconfondibile grande circo dal diametro di 100 km, sugli altipiani a nord del Mare Imbrium. Ben visibile in qualsiasi condizione di luce. Il suo fondo scuro è cosparso di craterini. In questa zona sono stati osservati dei temporanei oscuramenti della superficie, presumibilmente causati da fuoriuscite di gas. Delle frane sembrano aver staccato una pare della parete interna occidentale.

Pytheas Piccolo (20 km di diametro) ma profondo cratere ben visibile nel Mare Imbrium, di forma romboidale. Diventa chiaro se illuminato dall'alto.

Stadius Cratere fantasma a est di Copernicus, delineato solo da alcuni crinali e craterini. Visibile solo se illuminato di lato. Diametro 64 km.

Timocharis Cratere chiaro di 35 km di diametro nel Mare Imbrium, con pareti terrazzate e un caratteristico cratere centrale. Centro di un debole sistema a raggiera.

Triesnecker Cratere di 26 km di diametro, circondato da un sistema di fenditure.

Vallis Alpes Valle dal fondo piano, lunga 150 km attraverso le Alpi lunari collega il Mare Imbrium e il Mare Frigoris.

FOTO DELLA LUNA AD ALTA RISOLUZIONE