Differenza tra asino, mulo e bardotto


mulo = tra asino stallone e cavalla

asino = nessun incrocio

bardotto = tra cavallo stallone e femmina asino

Il mulo è un animale particolarmente resistente che deriva dall’incrocio tra un asino e una cavalla, mentre l’asino è un animale che non proviene da incroci.

Il mulo è il frutto dell’incrocio tra un maschio di asino e una femmina di cavallo; ne deriva un ibrido delle dimensioni di un cavallo e molto forte. Tuttavia questi animali risultano sterili, in quanto possiedono un corredo cromosomico dispari (63 cromosomi), dovuto alla differenza cromosomica tra asino e cavalla (rispettivamente 31 e 32 coppie di cromosomi).
Il mulo è l’animale simbolo degli Alpini che lo caricavano di pezzi d’artiglieria, feriti e pesantissimo equipaggiamento, guidandolo per le impervie montagne senza che il mulo si lamentasse mai.
Molte sono le poesie e le canzoni dedicate dai soldati a questo fedele quanto indispensabile animale.

L’asino invece è un animale che non proviene da incroci, ma deriva dall’accoppiamento tra un maschio di asino ed una femmina di asino.
Esso appartiene alla famiglia degli Equidi, ma ha minori dimensioni rispetto ad un cavallo; vi sono molte razze di asini, sia domestiche che selvatiche. Veniva utilizzato sia per l’alimentazione umana , carne e latte sono tutt’ora utilizzati, sia come sostituto meno costoso del cavallo, quindi adatto alla campagna e all’agricoltura.
L’asino è un animale molto intelligente e non è raro in campagna trovare persone che lo tengono come animale di compagnia all’aperto.

Il bardotto è un ibrido, generalmente infecondo che nasce dall'accoppiamento di un cavallo stallone con una femmina di asino domestico. Le femmine possono essere occasionalmente fertili. Aveva un tempo maggior importanza economica, al giorno d'oggi i bardotti sono allevati raramente e quasi esclusivamente per la qualità della carne. Una zona tipica di produzione è la Sicilia.

Rispetto al mulo (che è l'incrocio contrario, cioè tra l'asino stallone e la cavalla) il bardotto presenta una maggiore somiglianza con il cavallo e ha una criniera più folta. Ha le orecchie piccole e come il cavallo nitrisce, a differenza del mulo che raglia. Per ragioni di accoppiamento, il bardotto è il tipo di incrocio più difficile da ottenere.