Skin ADV
Stampa

Differenza tra Agopuntura, Ayurveda e Omeopatia le medicine alternative

Le medicine alternative a quelle tradizionali si sono ormai diffuse rapidamente in tutto il mondo. Internet e i giornali ne parlano spesso, benché la medicina ufficiale continui a rimanere scettica nei loro confronti. Si tratta di scuole scientifiche e filosofiche di diversa origine, talora antichissime, che hanno come comun denominatore l'uso di prodotti naturali e l'azione sulle cause della malattia, oltre che suoi sintomi, prendendo in considerazione l'organismo umano come un insieme di "anima" e corpo. Sono dette perciò olistiche. Ecco una breve descrizione delle tre discipline più diffuse.

Agopuntura Teorizzata in Cina nel 2500 a.C. dall'imperatore Huang-ti e nel Classico del polso di Wang Shu-ho (280 d.C.), è uno dei metodi di cura più antichi che si conoscano. In Italia giunse alla fine del Cinquecento grazie al missionario gesuita Matteo Ricci. Secondo i principi su cui si basa l'agopuntura, ogni malattia ha origine da uno squilibrio di yin e yang, i due poli dell'energia che scorre nel corpo umano attraverso 14 meridiani, collegati a loro volta a diversi organi. La terapia consiste nell'introdurre degli aghi in determinati punti del corpo per riequilibrare l'energia.

Ayurveda La medicina ayurvedica nacque in India fra 3000 e 5000 anni fa. Disciplina universitaria, viene ancora oggi praticata in tutto il subcontinente indiano. Anch'essa parte dallo studio del corpo considerato dal punto di vista energetico; una accurata diagnosi consente di individuare gli squilibri energetici e le malattie che ne derivano. Gli elementi base delle terapie sono: un controllo dello stile di vita che promuova un armonico sviluppo psico-fisico dell'individuo; la prescrizione di cure a base di oligoelementi e farmaci naturali; massaggi.

Omeopatia E' una dottrina medica fondata dal tedesco S. Hahnemann oltre 200 anni fa. Si basa su un principio fondamentale, la "legge della similitudine": la cura della malattia può esser fornita dalle stesse sostanze che sono causa di quei disturbi, somministrare a piccole dosi. Le sostanze, che sono causa di quei disturbi, somministrare a piccole dosi. Le sostanze, diluite in acqua o alcool, sono tutte naturali e derivano sia dal mondo vegetale sia da quello minerale o animale.

Valuta questo articolo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
Valutazione 0.00 (0 Voti)
hits
41

Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE oppure entra nella Live Chat. Grazie!