Stampa

Cosa sono i Decibel?

Unità che esprime il rapporto tra due livelli di potenza o di tensione su una scala logaritmica. Il denominatore del rapporto è solitamente un valore di riferimento, P0 o V0, rispetto al quale si misura lo scostamento in decibel, P o V, della grandezza al numeratore, P1 o V1. Indicando con log il logaritmo in base 10 si ha per la potenza:
 
    P=10*log(P1/P0) [dB]
 
 
per la tensione:
    V=20*log(V1/V0) [dB]
 
Dalle precedenti, conoscendo i valori di riferimento P0 o V0 e il valore in decibel P o V, ci si può ricondurre a P1 o V1 con le seguenti:
 
per la potenza:
    P1=P0*10^(P/10)
 
 
per la tensione:
    V1=V0*10^(V/20)
 
Vengono di solito utilizzati i seguenti:
  • dBW rapporto di potenza in dB rispetto alla potenza di riferimento di 1 W (P0=1 W) dissipata da un carico di impedenza specificata
  • dBmW rispetto alla potenza di 1 mW (P0=1 mW)
  • dBV rapporto di tensione in dB rispetto alla tensione di riferimento di 1 V (V0=1 V) ai capi di un'impedenza di valore specificato
  • dBmV rispetto alla tensione di 1 mV (P0=1 mV)
  • dBc rapporto espresso in dB che rappresenta il guadagno o la perdita rispetto al livello di una portante (carrier) preso come riferimento
Riferendosi all' S-meter presente sui ricevitori radio questo misura l'intensità dei segnali in ingresso in dB rispetto ad un valore di riferimento di 50 o 100 microVolt (a seconda del costruttore) corrispondente sulla scala al valore 9. Tale scala è tarata in punti S da 0 a 9 e in dB per valori superiori, tra un punto S ed il successivo o precedente vi sono 6 dB di differenza. Si ricava pertanto la seguente tabella:
 
S
dB
µV (50 µV)
µV (100 µV)
0
-54
0.1
0.2
1
-48
0.2
0.4
2
-42
0.4
0.79
3
-36
0.79
1.58
4
-30
1.58
3.16
5
-24
3.15
6.31
6
-18
6.29
12.59
7
-12
12.56
25.12
8
-6
25.06
50.12
9
0
50
100
+10 dB
+10
158.11
316.23
+20 dB
+20
500
1 mV
+30 dB
+30
1.58 mV
3.16 mV
+40 dB
+40
5 mV
10 mV 
 
A parità di condizioni si ha che l'incremento di mezzo punto S (3 dB) comporta il raddoppio della potenza di trasmissione da parte della stazione ricevuta. Analogamente un'antenna che fornisca 3 dB di guadagno in più rispetto ad un'altra a parità di potenza del trasmettitore irradia un segnale di potenza doppia della precedente.

Valuta questo articolo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
Valutazione 5.00 (1 Voto)

hits
983
Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

nome fonia Piante di primo piano impatto cavo segnale polipi tela CMS trasmissioni televisive seno Iliade MKV dermocromia azzurri vendere prevenzione Aircraft fiume fotocamera reflex App Store Abomination Cagliari biancheria RTSP termostato torrente A3 altare venezuelano capezzoli radioamatoriali indipendenza Edison open signal limone Irene Fornaciari lucca CL-415 pietre Rai Sport consensuale macroburst reggiseno Bluetooth radice FAT32 notepad polarizzazione frequenza asparago bidè spedizioni orzaiolo Fox Ostro abruzzesi brina Bob Bruninga choke Zero Assoluto enzimi Capitanerie ottici Brachydanio pagamenti gorgona Chesapeake Bay Stormfall malta Nordafricana Ludovico Caldarera dritto crateri marini lambda cam4 Militare motore Galleggiante satellitare Frequency Modulation Una Finestra Tra Le Stelle Di Me E Di Te Ambra Angiolini METAR pizzo APT Olympus Mons Eritrea adele anguria Ricevere fermata radioattivo scala centigrada polpetta spia Renè Caillé N2YO Polpo Anelli Blu ricetrasmittente Carpentaria olimpo mods grid-connected Julie Dreyfus isolante veicolo MAC Address feticismo Circo Massimo Onde Sismiche pace-maker Malattia di Chagas R1 italia 1 ustream Benjamin Whitrow Acciaio circolare destrorsa John Lithgow POP quiz nord america hotbird aril astronauti digitale autore imbarcazione TIM ingrandimenti Scorpena Volante OpenDNS solidi quattro quarti disabilitare processi Eagle pesci Afelio Alessandro Magno elettronvolt atlante deuterio John Goodman percorso zone 2015 scaffale MS-DOS