Cosa sono i Decibel?

Unità che esprime il rapporto tra due livelli di potenza o di tensione su una scala logaritmica. Il denominatore del rapporto è solitamente un valore di riferimento, P0 o V0, rispetto al quale si misura lo scostamento in decibel, P o V, della grandezza al numeratore, P1 o V1. Indicando con log il logaritmo in base 10 si ha per la potenza:
 
    P=10*log(P1/P0) [dB]
 
 
per la tensione:
    V=20*log(V1/V0) [dB]
 
Dalle precedenti, conoscendo i valori di riferimento P0 o V0 e il valore in decibel P o V, ci si può ricondurre a P1 o V1 con le seguenti:
 
per la potenza:
    P1=P0*10^(P/10)
 
 
per la tensione:
    V1=V0*10^(V/20)
 
Vengono di solito utilizzati i seguenti:
  • dBW rapporto di potenza in dB rispetto alla potenza di riferimento di 1 W (P0=1 W) dissipata da un carico di impedenza specificata
  • dBmW rispetto alla potenza di 1 mW (P0=1 mW)
  • dBV rapporto di tensione in dB rispetto alla tensione di riferimento di 1 V (V0=1 V) ai capi di un'impedenza di valore specificato
  • dBmV rispetto alla tensione di 1 mV (P0=1 mV)
  • dBc rapporto espresso in dB che rappresenta il guadagno o la perdita rispetto al livello di una portante (carrier) preso come riferimento
Riferendosi all' S-meter presente sui ricevitori radio questo misura l'intensità dei segnali in ingresso in dB rispetto ad un valore di riferimento di 50 o 100 microVolt (a seconda del costruttore) corrispondente sulla scala al valore 9. Tale scala è tarata in punti S da 0 a 9 e in dB per valori superiori, tra un punto S ed il successivo o precedente vi sono 6 dB di differenza. Si ricava pertanto la seguente tabella:
 
S
dB
µV (50 µV)
µV (100 µV)
0
-54
0.1
0.2
1
-48
0.2
0.4
2
-42
0.4
0.79
3
-36
0.79
1.58
4
-30
1.58
3.16
5
-24
3.15
6.31
6
-18
6.29
12.59
7
-12
12.56
25.12
8
-6
25.06
50.12
9
0
50
100
+10 dB
+10
158.11
316.23
+20 dB
+20
500
1 mV
+30 dB
+30
1.58 mV
3.16 mV
+40 dB
+40
5 mV
10 mV 
 
A parità di condizioni si ha che l'incremento di mezzo punto S (3 dB) comporta il raddoppio della potenza di trasmissione da parte della stazione ricevuta. Analogamente un'antenna che fornisca 3 dB di guadagno in più rispetto ad un'altra a parità di potenza del trasmettitore irradia un segnale di potenza doppia della precedente.

Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!