Come funziona un impianto fotovoltaico? Quanta energia elettrica produce?

pannello fotovoltaicoUn impianto fotovoltaico trasforma direttamente l’energia solare in energia elettrica.

Esso è composto essenzialmente da: . moduli o pannelli fotovoltaici; . inverter, che trasforma la corrente continua generata dai moduli in corrente alternata; . quadri elettrici e cavi di collegamento.

I moduli sono costituiti da celle in materiale semiconduttore, il più utilizzato dei quali è il silicio cristallino.

Essi rappresentano la parte attiva del sistema perché convertono la radiazione solare in energia elettrica.

Gli impianti fotovoltaici possono essere connessi alla rete elettrica di distribuzione (grid-connected) o direttamente a utenze isolate (stand-alone), tipicamente per assicurare la disponibilità di energia elettrica in zone isolate. Un impianto fotovoltaico di potenza nominale, diciamo ad esempio 3 kW, produce un certo numero di kWh (kWattora) in una giornata.

Questo numero dipende da: località d'installazione, inclinazione del pannello sull'orizzontale, orientamento rispetto al Sud, irraggiamento solare, condizioni meteorologiche.

Per stimare la produzione media giornaliera di un impianto fotovoltaico da 3 kW la prima variabile da tenere in considerazione è il luogo di installazione. Un impianto installato in Puglia ha un rendimento medio del 30% maggiore rispetto allo stesso impianto installato nel Veneto. Questo vuol dire che un impianto da 3 kW installato in Puglia, a parità di costo sostenuto, per ripagarsi  avrà bisogno di meno tempo rispetto allo stesso impianto installato nel Veneto.


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!