Come costruire un'antenna UMTS fai da te

Siamo a fine 2012 e nonostante riusciamo a "guidare" un robot a milioni di kilometri di distanza (vedi Curiosity su Marte),
ancora qui da noi in Italia moltissime zone (sopratutto di collina e montagna) non sono coperte da segnale UMTS (per non parlare di digitale terrestre, adsl etc;)

Era un bel giorno di primavera quando sono stato invitato da amici in una casa del basso piemonte, precisamente in provincia di Alessandria e a quota 560 m s.l.m.,
dopo i pasti decidiamo di navigare su internet e dopo aver appurato sul sito della Vodafone la totale copertura del segnale UMTS, infilata la chiavetta nell'apposito alloggiamento USB,
ci apprestiamo a collegarci ad internet...

... ... SEGNALE GPRS ... ... NESSUN SEGNALE DISPONIBILE ... ...

a questo punto e dopo aver fatto merenda decidiamo di "catturare" in qualche modo quel prezioso segnale UTMS (non so se lo sapete ma navigare in GPRS e aprire una pagina web ci vuole tanto tempo come andare in corsica a nuoto partendo da Genova).

Muniti di:

1. chiavetta vodafone (o simili) UTMS e nello specifico da 7Mb

2. un supporto universale usb

3. una cara lampada a braccio

3. un vecchio coperchio per scatole de derivazione elettrica

4. una prolunga USB 2.0

è uscita fuori una bellissima opera d'arte (come da foto) che presto sarà esposta nel museo del Louvree.

Antenna UMTS

Cari lettori ed amici, non ditemi nulla ma vi posso garantire sulla mia pelle che questo mostro qua sopra ha funzionato a dovere.

Dove il segnale prima era assente adesso 3 belle tacche UMTS (sarà stata fortuna?)

Abbiamo provato questa antenna artigianale in più zone della casa e quasi sempre ha fatto il suo dovere.

Segnale UMTS

Siamo rimasti connessi ad internet in UTMS e HSPA per molte ore almeno fino a quando non è stato esaurito il credito.

 

Questo progetto non è stato realizzato da ingegneri e tantomeno dalla NASA e non è coperto da copyright, quindi...

mettetevi al lavoro!