Caratteristiche generali di un Sistema Operativo

Caratteristiche generali di un Sistema Operativo

Esso garantisce l'operatività di base di un calcolatore, coordinando e gestendo le risorse hardware di processamento (processore) e memorizzazione (memoria primaria), le periferiche, le risorse/attività software (processi) e facendo da interfaccia con l'utente, senza il quale quindi non sarebbe possibile l'utilizzo del computer stesso e dei programmi/software specifici, come applicazioni o librerie software.

È dunque un componente essenziale del sistema di elaborazione che funge da "intermediario" tra l'utente e la macchina ed inoltre è una base al quale si appoggiano gli altri software, che dunque dovranno essere progettati e realizzati in modo da essere riconosciuti e supportati da quel particolare sistema operativo. Assieme al processore, con cui è strettamente legato, costituisce la cosiddetta piattaforma del sistema di elaborazione.

Seguendo un po' l'evoluzione storica dei sistemi operativi, in generale un sistema operativo può essere:

  • monoutente, se un solo utente per volta può accedere alle risorse dell'elaboratore;
  • multiutente, se più utenti possono accedere alle risorse dell'elaboratore che a sua volta può essere:
    • seriale, sequenzialmente uno per volta;
    • parallelo, ciascuno parallelamente agli altri;
  • monotasking, se in grado di eseguire un solo compito o task (processo) alla volta:
  • multitasking, se in grado di svolgere più compiti parallelamente attraverso una certa politica di scheduling (es. timesharing).
  • portabile o meno su differenti architetture hardware di processori.