Bosone (Campo) di Higgs e teoria elettrodebole

Il bosone di Higgs è il quanto di uno dei componenti di un campo complesso che è il campo di Higgs. Poiché questo è un campo scalare, il bosone di Higgs ha spin zero (non ha momento angolare intrinseco). Esso è anche la sua stessa antiparticella ed è CP-even, cioè è pari sotto un'operazione di simmetria CP.

Secondo la teoria cosmologica prevalente, nei momenti iniziali (in termini del miliardesimo di secondo) dopo il Big bang, il campo di Higgs avrebbe subìto un processo di condensazione tachionica, acquisendo un valore non-zero che permea tutto lo spazio vuoto dell'universo in qualsiasi istante, detto valore di aspettazione del vuoto. L'esistenza di questo valore giocherebbe un ruolo fondamentale, innescando un "meccanismo" che dà massa ai bosoni vettori W e Z e allo stesso bosone di Higgs (mentre il fotone rimane senza massa), e provocando di conseguenza la rottura spontanea della simmetria di gauge elettrodebole. Il meccanismo di Higgs così concepito è il più semplice in grado di dare massa ai bosoni di gauge, garantendo la compatibilità con le teorie di gauge.

Entrando più in dettaglio, il campo di Higgs consiste in realtà di due campi complessi: doppietto di isospin debole (gruppo di simmetria SU(2)L) e singoletto di ipercarica debole (gruppo U(1)Y) con valore di ipercarica pari a +1; ne discende che il campo con terza componente di isospin debole +½ ha carica elettrica +1, mentre l'altro (isospin -½) è neutro. Assumendo, come già accennato, che la componente reale del campo neutro, la cui particella corrisponde al bosone di Higgs, abbia un valore di aspettazione sul vuoto non nullo e generi di conseguenza una rottura di simmetria, i restanti tre campi reali (due dal campo carico e uno formato dalla parte immaginaria del campo neutro) sarebbero tre bosoni di Goldstone, per definizione privi di massa e scalari (cioè a 1 grado di libertà). Ma dato che, per il meccanismo di Higgs, i campi di gauge sono accoppiati ai campi di Higgs tramite le derivate covarianti, i bosoni di Goldstone divengono le componenti longitudinali dei bosoni W+, W- e Z0, i quali, passando perciò dai 2 ai 3 gradi di libertà di polarizzazione, acquistano massa.

Come già detto, il Modello standard non predice il valore della massa del bosone di Higgs. Poiché il valore individuato sperimentalmente è compreso tra 115 e 180 GeV, la teoria risulta valida a tutte le scale di energia fino alla scala di Planck (1016 TeV). Il valore di energia più elevato consentito dalla teoria in assenza del bosone di Higgs (o di qualche altro meccanismo di rottura della simmetria elettrodebole) sarebbe invece ipotizzabile intorno a 1,4 TeV; oltre questo punto il Modello standard diventerebbe inconsistente poiché l'unitarietà probabilistica risulterebbe violata in alcuni processi di scattering. In particolare lo scambio di bosoni di Higgs elimina l'andamento incoerente ad alte energie dell'ampiezza di probabilità nello scattering elastico delle componenti longitudinali di due bosoni W.

Fonte: Wikipedia


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

insetto salvia sandali Mozilla Firefox Abomination Christian De Sica asteroide Zanzare Un Giorno Mi Dirai Piante centrali Ben Wilson TCP led hPa guarnizioni rucola Regione 1 144.800 MHz Leonard Harris Airline SSID POLMAR Autolycus fotocamera reflex Elevazione trasformatore Sicilia Frequency Modulation Nagasaki Trasporto Aereo radionavigazione massivo moquette Tiziana Lodato rai 3 File System vapore giulia Pytheas portafoglio Oliver Reed Fallout 4 Aristofane Malika Ayane unico punti cardinali pollastra Radio bellezza Marilyn Monroe Trieste interferenze cyberspace erbicidi Dent du Géant codice Morse Alleanza Atlantica Prezzo orientare expo SHF Generale elettrotecniche ottimizzare folgore frame Gianmarco Banzi Saturn V destrorsa Rudolf Hell cannes documenti provincia Someone Like You Plato fonia boeing vallone DIGIPEATER commissioni alberi SimCity 4 Luca Miniero Perla vento lavori lavatrice Bill Hader Timocharis abitazione Federico Mazzoli rea Compagnie Telefoniche zucchero Judi Dench AdSense Monte Pelat Modem Router Wi-Fi Water Under The Bridge idrofluorocarburi titani palestinese Primulaceae guadagnare online sifonare mobile 112 Di Me E Di Te google Roberto Mattioli emiliani Simulator agricoltura calcio Tre simboli ELETTRA potenza Aeroporto allodola Payoneer email Perugia Dick Van Dyke Aculei Laio backlink Piante di primo piano Estate stand-alone JAR-OPS Strategia FLAC tappe Rosario Dawson Mattarella Shintaro Uda file montagna Onde Stazionare Longyearbyen Customer Center Tomboli Tono Chamois Philip Davis AFSK indice host silver