Stampa

Bosone (Campo) di Higgs e teoria elettrodebole

Il bosone di Higgs è il quanto di uno dei componenti di un campo complesso che è il campo di Higgs. Poiché questo è un campo scalare, il bosone di Higgs ha spin zero (non ha momento angolare intrinseco). Esso è anche la sua stessa antiparticella ed è CP-even, cioè è pari sotto un'operazione di simmetria CP.

Secondo la teoria cosmologica prevalente, nei momenti iniziali (in termini del miliardesimo di secondo) dopo il Big bang, il campo di Higgs avrebbe subìto un processo di condensazione tachionica, acquisendo un valore non-zero che permea tutto lo spazio vuoto dell'universo in qualsiasi istante, detto valore di aspettazione del vuoto. L'esistenza di questo valore giocherebbe un ruolo fondamentale, innescando un "meccanismo" che dà massa ai bosoni vettori W e Z e allo stesso bosone di Higgs (mentre il fotone rimane senza massa), e provocando di conseguenza la rottura spontanea della simmetria di gauge elettrodebole. Il meccanismo di Higgs così concepito è il più semplice in grado di dare massa ai bosoni di gauge, garantendo la compatibilità con le teorie di gauge.

Entrando più in dettaglio, il campo di Higgs consiste in realtà di due campi complessi: doppietto di isospin debole (gruppo di simmetria SU(2)L) e singoletto di ipercarica debole (gruppo U(1)Y) con valore di ipercarica pari a +1; ne discende che il campo con terza componente di isospin debole +½ ha carica elettrica +1, mentre l'altro (isospin -½) è neutro. Assumendo, come già accennato, che la componente reale del campo neutro, la cui particella corrisponde al bosone di Higgs, abbia un valore di aspettazione sul vuoto non nullo e generi di conseguenza una rottura di simmetria, i restanti tre campi reali (due dal campo carico e uno formato dalla parte immaginaria del campo neutro) sarebbero tre bosoni di Goldstone, per definizione privi di massa e scalari (cioè a 1 grado di libertà). Ma dato che, per il meccanismo di Higgs, i campi di gauge sono accoppiati ai campi di Higgs tramite le derivate covarianti, i bosoni di Goldstone divengono le componenti longitudinali dei bosoni W+, W- e Z0, i quali, passando perciò dai 2 ai 3 gradi di libertà di polarizzazione, acquistano massa.

Come già detto, il Modello standard non predice il valore della massa del bosone di Higgs. Poiché il valore individuato sperimentalmente è compreso tra 115 e 180 GeV, la teoria risulta valida a tutte le scale di energia fino alla scala di Planck (1016 TeV). Il valore di energia più elevato consentito dalla teoria in assenza del bosone di Higgs (o di qualche altro meccanismo di rottura della simmetria elettrodebole) sarebbe invece ipotizzabile intorno a 1,4 TeV; oltre questo punto il Modello standard diventerebbe inconsistente poiché l'unitarietà probabilistica risulterebbe violata in alcuni processi di scattering. In particolare lo scambio di bosoni di Higgs elimina l'andamento incoerente ad alte energie dell'ampiezza di probabilità nello scattering elastico delle componenti longitudinali di due bosoni W.

Fonte: Wikipedia


Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Insalatona multiplayer Amy Adams Ben Wilson UFO Aidan Turner ricerca rinominare Hyphessobrycon Paolo Calabresi conto corrente bancario Someone Like You bruschetta redditi Peter Webber email Applicazioni Apodis Francia Satoshi Nakamoto Quirinale nibali notepad Ridley Scott simbolo Racine Bebamikawe elettronvolt Cinema Coriolis Shintaro Uda EME lavoratori Tono Goffredo Mameli mod_rewrite.c Grado Cagliari Irene Fornaciari deionizzata credito residuo resistività tonno allarme Argento MSFK cinematografico torrente aereoporto Astronomico reset VDC Luigi Proietti upload whois contenuto backlink alopidi webcam rivista Volfango De Biasi interferenze aperto compagnie aeree Dirette pesce Anne Hathaway citronella sistema operativo programmazione Leonard Harris Papiliochromis ramirezi vello d'oro screenshot Oliver Reed Repubblica AM Cedric the Entertainer Scala cpc riflettometro Pietro Badoglio vino Il Primo Amore Non Si Scorda Mai Chrome CubeSat Superficie legge Mackenzie Foy giulia fata medicina NOAA risotti Dick Van Dyke casual comprare Kola B.J. Novak induttanza Ethernet Pescara Simón Bolívar Sistema RST 2019 montecristo sagra del fuoco impianto fotovoltaico Albert Brooks Samuel L. Jackson Brachydanio live Nino Frassica download RJ45 FM muratore 112 cane prestazioni NTFS sale INTELSAT lava Simon J. Smith Velocità di propagazione crono Tennis prefissi giove Rimessaggio invernale Formula 1 duplex Fastweb Proxima Centauri Stephen Graham nazionale italia tester bilaterale Telecamera Raineri Matthew McConaughey sintomi rapina Avvio motore Sarre  traino osservare Bigattino DMAX agenzia