Stampa

Aquila Reale - Uccello Rapace

L' aquila reale è diffusa nell’emisfero settentrionale. Vive in ambienti montani e caccia in zone aperte, preferibilmente in praterie d’alta quota.

Aquila Reale Uccello Rapace

Lunghezza 80-100 cm, apertura alare 200-220 cm, peso 3500-6600 grammi. Vive all'incirca 50 anni. In volo è inconfondibile: le grandi dimensioni, le ali ferme e scivolanti, solo di tanto in tanto mosse da solenni battiti, le remiganti aperte e rivolte all’insù e la grande coda quadrata, permettono di identificare questo superbo volatore senza esitazioni. È ricoperta di un piumaggio piuttosto uniforme, di colore scuro ed illuminato sul capo da riflessi giallo oro.

Costruisce generalmente il nido su rupi inaccessibili; su un letto di sterpi grossolanamente intrecciati depone in genere 2 uova bianche e marrone, covate dalla sola femmina. Entrambi i genitori provvedono invece all’allevamento della prole che richiede un periodo di tempo di circa 11 settimane. I piccoli nascono tra aprile e maggio ad alcuni giorni uno dall’altro, e il più vecchio uccide quasi sempre l’altro. In luglio-agosto il giovane lascia il nido, ma vive ancora tre o quattro mesi con i genitori prima di imparare a cacciare e a diventare indipendente.

Mammiferi (lepri, scoiattoli, donnole, ma anche volpi o piccoli di camoscio e capriolo) e, in misura minore, uccelli (galliformi, corvidi e altri rapaci). In inverno si ciba comunemente di carogne. In un anno per alimentarsi può uccidere: 6 esemplari tra volpi, agnelli o capretti, 10 lepri, 20 uccelli, 20 mustelidi, 30 marmotte e 300 roditori, in tutto circa 400 animali per un peso di due quintali.

L'aquila reale è il più grande dei rapaci diurni e resta fedele al proprio partner per molti anni. A volte i due collaborano nella caccia. Mentre uno vola basso per spaventare la preda, l’altro rimane più in alto pronto alla cattura. È uno dei rapaci più maestosi, volteggia nel cielo fino ad altezze vertiginose, sfruttando le correnti ascensionali e scrutando il suolo con la sua potentissima vista. Come tutti gli altri rapaci, infatti, possiede occhi che le consentono un’acutezza visiva almeno otto volte superiore a quella dell’uomo. Caccia su un territorio vastissimo, tra i 100 ed i 300 chilometri quadrati, con decise picchiate sulle prede.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

hits
442
Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Robert Boyle Awards risultati mobile mitologia Splendens Kenwood SOA Booking Keplero 4030 stand-alone analisi spettroscopica RTSP Blu piede Plutarco ottica Pio D'Antini liguria David Huddleston Il Diluvio Universale Freud Samantha Cristoforetti lost Carciofi cibo Sparidae biscotti Georg Simon Ohm Valentina Falco roma eliminare files ERP corsivo riavvio Quadrantidi pisello Leone regedit UHF Pierfrancesco Favino Cartagine Apophis 99942 tariffe Corydoras lenza focaccia Pasturatore nocciole disma carta lunare balun Mozilla Firefox Formiche di Fuoco incinta Brad Pitt pulire Duane Murray sintomi Mauritshuis prodotto Phil Daniels autoscatto Jena Malone XVGA mediaset astroblema messaggio streaming venezia Sicilia Mercurio Argonauti Castelli snapshot illuminazione TONE Test gravidanza Giovanni Caccamo focolare cam4 livella Prelievo deionizzata onde ionosferiche Oliver Reed ISCAT Angela Finocchiaro 16036 polpa chimica Trichogaster leeri bigattini Shanghai Hongqiao Vigili del fuoco ENEL Gargano SMS giglio candido Benedict Cumberbatch DOCG Android DVR FSK NOTA Michael Fassbender Natante MSFK TLE Trasporto Aereo Eva Braun Trevor Laird polifenolici campeggio Grande Boucle SpeedTest fulminazione Ardalfjord paleontologi guadagnare online Paint Incrociatore motore di ricerca mailing list  Cantine Aumentare aristocratica bamboo Dent du Géant applicazione Dentifricio acquedotto router Michael Elphick erbicidi romana B.J. Novak Perugia dimensione diodo lucchesi wifi Campidoglio sezione Lilium Acquisto Gamba 21 cm