Aquila Reale - Uccello Rapace

L' aquila reale è diffusa nell’emisfero settentrionale. Vive in ambienti montani e caccia in zone aperte, preferibilmente in praterie d’alta quota.

Aquila Reale Uccello Rapace

Lunghezza 80-100 cm, apertura alare 200-220 cm, peso 3500-6600 grammi. Vive all'incirca 50 anni. In volo è inconfondibile: le grandi dimensioni, le ali ferme e scivolanti, solo di tanto in tanto mosse da solenni battiti, le remiganti aperte e rivolte all’insù e la grande coda quadrata, permettono di identificare questo superbo volatore senza esitazioni. È ricoperta di un piumaggio piuttosto uniforme, di colore scuro ed illuminato sul capo da riflessi giallo oro.

Costruisce generalmente il nido su rupi inaccessibili; su un letto di sterpi grossolanamente intrecciati depone in genere 2 uova bianche e marrone, covate dalla sola femmina. Entrambi i genitori provvedono invece all’allevamento della prole che richiede un periodo di tempo di circa 11 settimane. I piccoli nascono tra aprile e maggio ad alcuni giorni uno dall’altro, e il più vecchio uccide quasi sempre l’altro. In luglio-agosto il giovane lascia il nido, ma vive ancora tre o quattro mesi con i genitori prima di imparare a cacciare e a diventare indipendente.

Mammiferi (lepri, scoiattoli, donnole, ma anche volpi o piccoli di camoscio e capriolo) e, in misura minore, uccelli (galliformi, corvidi e altri rapaci). In inverno si ciba comunemente di carogne. In un anno per alimentarsi può uccidere: 6 esemplari tra volpi, agnelli o capretti, 10 lepri, 20 uccelli, 20 mustelidi, 30 marmotte e 300 roditori, in tutto circa 400 animali per un peso di due quintali.

L'aquila reale è il più grande dei rapaci diurni e resta fedele al proprio partner per molti anni. A volte i due collaborano nella caccia. Mentre uno vola basso per spaventare la preda, l’altro rimane più in alto pronto alla cattura. È uno dei rapaci più maestosi, volteggia nel cielo fino ad altezze vertiginose, sfruttando le correnti ascensionali e scrutando il suolo con la sua potentissima vista. Come tutti gli altri rapaci, infatti, possiede occhi che le consentono un’acutezza visiva almeno otto volte superiore a quella dell’uomo. Caccia su un territorio vastissimo, tra i 100 ed i 300 chilometri quadrati, con decise picchiate sulle prede.


Tags cloud

SimCity 4 seducenti COMPRENSIBILITÀ secondario fiocchi autogrill bureau mobile Ludovico Caldarera Fastweb focaccia al formaggio Cantine plugin usato Nino Frassica Russell Crowe freezer bottiglia razzo Dante industriali galaverna tappe Adam Sand righe seguenza VH1 parcheggio Fattoria PAGES Hayley Marie Norman Short Wave Listener Lily Tirrinnanzi Salvatore Ficarra annunci Valore Premium MPG stagioni pollo Edward Whymper Jetstream Alleati Rifugio Quirinale Insalatona Andrea Sartoretti Lombardia spettro Juentai Rimessaggio invernale artista Sognefjord Migratore FT1DE disma COA Cecina articolazioni lago codice Morse golosi alghe Superficie conferma eliminazione etichetta canale 5 azoto Neurologia iSpyConnect Paola Bianchi JT270M Pesca Onde Elettromagnetiche camperisti Naomie Harris arrossamento Christopher Lee roulotte energia Oliver Reed calze rilascio boing detersivo fiamme Edipo gomma GIF inlink indipendenza Wargaming Sigma Cairo Booking jolly J. B. Smoove FSK Grammo HTML trasmissioni televisive Trevor Laird tumefazione vela Tomboli office SMS Dent du Géant Benedict Cumberbatch reset Orari Negozio Maremma duplex Fabrizio Bentivoglio Valtournenche Barcolana Ricky Gervais ICOM sismografi Ultor collant manutenzione Assassin's Creed canali tv tigullio Radio Ottone Tracking Number circolare destrorsa 21 cm anonimo Piemonte Dailymotion Stormfall Labirintidi liguria Ippopotamo John Lithgow cartoonito patria nominativo gonfiore Nail Art osservare prefissi Djimon Hounsou Fraunhofer 90 Diluvio universale Monaco