Aquila Reale - Uccello Rapace

L' aquila reale è diffusa nell’emisfero settentrionale. Vive in ambienti montani e caccia in zone aperte, preferibilmente in praterie d’alta quota.

Aquila Reale Uccello Rapace

Lunghezza 80-100 cm, apertura alare 200-220 cm, peso 3500-6600 grammi. Vive all'incirca 50 anni. In volo è inconfondibile: le grandi dimensioni, le ali ferme e scivolanti, solo di tanto in tanto mosse da solenni battiti, le remiganti aperte e rivolte all’insù e la grande coda quadrata, permettono di identificare questo superbo volatore senza esitazioni. È ricoperta di un piumaggio piuttosto uniforme, di colore scuro ed illuminato sul capo da riflessi giallo oro.

Costruisce generalmente il nido su rupi inaccessibili; su un letto di sterpi grossolanamente intrecciati depone in genere 2 uova bianche e marrone, covate dalla sola femmina. Entrambi i genitori provvedono invece all’allevamento della prole che richiede un periodo di tempo di circa 11 settimane. I piccoli nascono tra aprile e maggio ad alcuni giorni uno dall’altro, e il più vecchio uccide quasi sempre l’altro. In luglio-agosto il giovane lascia il nido, ma vive ancora tre o quattro mesi con i genitori prima di imparare a cacciare e a diventare indipendente.

Mammiferi (lepri, scoiattoli, donnole, ma anche volpi o piccoli di camoscio e capriolo) e, in misura minore, uccelli (galliformi, corvidi e altri rapaci). In inverno si ciba comunemente di carogne. In un anno per alimentarsi può uccidere: 6 esemplari tra volpi, agnelli o capretti, 10 lepri, 20 uccelli, 20 mustelidi, 30 marmotte e 300 roditori, in tutto circa 400 animali per un peso di due quintali.

L'aquila reale è il più grande dei rapaci diurni e resta fedele al proprio partner per molti anni. A volte i due collaborano nella caccia. Mentre uno vola basso per spaventare la preda, l’altro rimane più in alto pronto alla cattura. È uno dei rapaci più maestosi, volteggia nel cielo fino ad altezze vertiginose, sfruttando le correnti ascensionali e scrutando il suolo con la sua potentissima vista. Come tutti gli altri rapaci, infatti, possiede occhi che le consentono un’acutezza visiva almeno otto volte superiore a quella dell’uomo. Caccia su un territorio vastissimo, tra i 100 ed i 300 chilometri quadrati, con decise picchiate sulle prede.



Ritieni il contenuto di questa pagina incompleto, non attendibile oppure oggetto di altre problematiche? INVIA UNA SEGNALAZIONE Grazie!

Tags cloud

Kim Raver wifi frequenze radioamatoriali countdown index Finalmente Piove Steve Coogan bolletta stadio Autovettura luogo conferma eliminazione Connie Nielsen Infostrada canada caravella rivista conducente spinta David Hemmings cornetti ampere Customer Center stazione meteo Store Kirchhoff Deborah Iurato Brad Pitt Luigi Proietti grecia antincendio CNAME frutta office vapore acqueo follow google Pertini romagna Ben Stiller Miriam Leone ciclismo nome avaria cyberspace Primulaceae truffe recchelini Donald Sutherland Kate Williams Giurassico FIFA Cecina plateau Piemonte LOOP guadagna online Bancomat rete 4 ctrl site Call of Duty Cubo Rubik Propulsione birra tegame Humidex Pierfrancesco Favino Perielio elettromagnetica Djimon Hounsou linea sbilanciata Mosca Carnaria previsione Access Point Michael Elphick Proxima Centauri Dolcenera apollo 11 site-book ghiaccio petrolio manuali mods Taipan riflettore Ricky Memphis carica analogici casual Campania Simulator trucco radice cavolfiore World Cup App DMAX Lambert Trim voltaggio nucleare raggiera Keira Knightley incrocio Cavo coassiale windows Galileo twitter Geminidi caravan ideogrammi Aidan Turner filo ferro rumore portata FAO Geoffrey Rush ristorante portante ITU Webmaster CALLSIGN Nino Bixio gelicidio bellezza polpette ricetta voli internazionali Centro Notifiche Aircraft Hiroshima bacino Neurologia Windows 10 Pianeta rosso Richard Armitage ricerca Saturno V notepad Ostia gioco tetto acquari Abduction DVR Divina Commedia gommino Platy sandali