Abramites hypselonotus

Informazioni utili
dimensioni min vasca: 120x45x45
numero min di esemplari: 8
coppia formata: no
taglia max in acquario: 14
dimorfismo sessuale: no
riproduzione: Oviparo
livelli di nuoto: Medio
ph: 5,5-7,5
aggressività v/conspecifici: Aggressivo
temperamenti v/coinquilini: 2
difficoltà di allevamento: 2
tipologie acqua: Dolce
regimi alimentari: Onnivoro
famiglia: Anostomidi
durezza acqua: Media
livelli di temperatura: 23-27

Abramites hypselonotus

Comportamento in habitat naturale
L'Abramites hypselonotus è distribuito in vaste aree del continente sudamericano popolando le acque dei bacini idrografici dei fiumi Rio delle Amazzoni, Orinoco, Paraguay e Parana, si tratta di un pesce che vive in gruppi molto numerosi e lo si può trovare in ambienti molto differenti, si va dalle acque turbolente e fangose ai piccoli ruscelli con acque limpide fino ad arrivare alle acque scure e alle zone di foresta allagate. In natura l'Abramites hypselonotus presenta un'indole abbastanza pacifica e gregaria nutrendosi di germogli, particelle vegetali, insetti, larve e piccoli invertebrati.

Comportamento in acquario
Nonostante in natura questo pesce mostri un temperamento pacifico le cose purtroppo cambiano in acquario, infatti gli esemplari adulti specialmente se tenuti in un piccolo gruppo tenderanno a diventare sempre più intolleranti verso i propri simili e a mordere le pinne degli altri compagni di vasca, per ovviare a questo problema bisognerebbe introdurre un gruppo di almeno 8-10 esemplari in un acquario di medio-grandi dimensioni arredato con qualche roccia, tronco o radice in modo da creare qualche rifugio e associarlo a ciclidi, pesci gatto o caracidi dal carattere deciso e di taglia simile. Le caratteristiche dell'acqua non sono fondamentali visto che l'Abramites hypselonotus si adatta ad un vasto range di differenti condizioni è però importantissimo che l'acquario sia chiuso in quanto questo pesce ha una buona propensione a compiere balzi fuori dall'acqua, da evitare inoltre l'introduzione di piante dalle foglie troppo morbide in quanto sarebbero inevitabilmente mangiate.

Alimentazione in acquario
cibo secco e congelato(gamberetti, mysis, chironomus), cibo vegetale, lattuga, spinaci, piselli.

La riproduzione
Non si hanno informazioni dettagliate riguardo alle riproduzioni avvenute in cattività.

Tags: